Benvenuti a Berlino
Photo by Laura Sajeva

Il secondo evento del ciclo “Benvenuti a Berlino“, che ha visto Katia Squillaci intervenire sul tema del lavoro e dei diritti, ha registrato un’elevata presenza di connazionali e una decisa partecipazione, confermando il bisogno di informazioni essenziali sul sistema tedesco e suoi suoi meccanismi da parte di chi scegli Berlino come nuova città in cui vivere.

Photo by Laura Sajeva

Katia Squillaci, responsabile del Patronato Ital-Uil Berlino, ha parlato per quasi un’ora e mezza di diritti e doveri del lavoratore in Germania, di documenti necessari per l’assunzione o per lavorare in generale, di diverse tipologie di contratto, di salario minimo, del trattamento di fine rapporto, di sussidi, di insidie da evitare e passi da compiere per potersi tutelare al meglio e di molto altro.
Ha moderato l’incontro il direttore de “Il Mitte”, Lucia Conti.

Photo by Laura Sajeva

Interventi utilissimi sono stati anche quelli di Simonetta Donà, presidente del Comites Berlino e del consigliere Susanna Schlein, del capo della Cancelleria Consolare Marina Abbruzzetti e del dirigente scolastico Anna Maria Marzorati, dell’Ambasciata d’Italia. L’Ambasciata ha inoltre ospitato l’evento.

Photo by Laura Sajeva

Il prossimo incontro avrà luogo l’8 maggio e affronterà il tema dei nuovi imprenditori e dei liberi professionisti.

Noi de “Il Mitte” siamo davvero felici di questa collaborazione tra il nostro magazine, l’Ambasciata e il Comites Berlino, perché ci permette di aiutare tanti connazionali a orientarsi al meglio all’interno del sistema tedesco e a fare rete. Lo scopo finale, ovviamente, è quello di informare più persone possibili affinché possano diventare sempre più capaci di realizzarsi professionalmente e un vero esempio di integrazione internazionale.

Può interessarvi anche: Cinque cose sul diritto del lavoro a Berlino che forse non sapevate. Intervista a Katia Squillaci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here