Plus Hostels website
[© Dennis Skley on Flickr / CC BY-ND 2.0]
© Dennis Skley on Flickr / CC BY-ND 2.0

Avete perso il bagaglio a Tegel? Beh, consolatevi: non siete gli unici. A causa dell’apertura ritardata del nuovo aeroporto di Berlino, il Willy Brandt, nel vecchio scalo di Berlino Ovest si stanno accumulando quantità di voli e di passeggeri inimmaginabili fino a pochi mesi fa.

Tegel, infatti, sta facendo gli straordinari per soddisfare i voli inizialmente programmati per BER. A luglio i passeggeri sono stati 1,72 milioni, l’8,5% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Allo stesso tempo, il personale non è stato potenziato.

Così, con l’aumentare del transito, aumentano anche i disservizi. Le linee aeree lamentano una crescita “drammatica” del numero di borse e bagagli smarriti all’interno dello scalo. La stessa Globe Ground, società che si occupa della gestione delle valigie, ha ammesso problemi a causa di un “aumento sproporzionato” del traffico aeroportuale.

Simili problemi sono stati riscontrati anche per i tempi di attesa, cresciuti parecchio ultimamente. Sono sempre di più i passeggeri che, una volta atterrati, si recano al banco informazioni per denunciare dei disservizi. La società, intanto, sta correndo ai ripari: “Assumeremo nuovo personale, non abbiamo scelta”, ha detto un portavoce della compagnia.