Le telecamere del New York Times hanno esplorato Teufelsberg, la collina nel Grunewald costruita con le macerie di Berlino dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Qui, i giornalisti americani hanno perlustrato la struttura abbandonata della vecchia stazione d’ascolto che la NSA, la National Security Agency, utilizzava per intercettare le comunicazioni sovietiche durante gli anni del Muro.

Attraverso le voci di ricercatori ed ex dipendenti della struttura, il quotidiano americano mostra l’evoluzione di Teufelsberg da ex luogo di intreccio spionistico a grande installazione artistica, tra le mete di riferimento per chi volesse oggi conoscere la storia di Berlino guardando al di là delle consuete mete turistiche.