Vandalizzato il Memoriale sovietico di Treptower Park
Photo by Ivan Macioce

Il Berliner VVN-BdA (Berliner Vereinigung der Verfolgten des Naziregimes – Bund der Antifaschistinnen und Antifaschisten), il corrispettivo del nostro Anpi, ha denunciato un atto vandalico ai danni del Memoriale sovietico di Treptower Park.
Sabato 8 maggio, infatti, una persona non identificata avrebbe cosparso la scultura della Mutter Heimat (Madre Patria) di un liquido nero e oleoso. La scoperta è stata fatta da un passante.

Non è questo il primo episodio legato a tentativi di danneggiare il Memoriale di Treptower. Nel 2015, infatti, altri sconosciuti distrussero una lapide commemorativa, anche se il fenomeno sembra essere internazionale. Negli ultimi anni anche in Austria, a Vienna, e in diversi Paesi dell’Europa orientale, sono stati vandalizzati memoriali sovietici con intenti politici.

Nel suo comunicato, il VVN-BdA di Berlino denuncia tutto questo, sottolineando l’importanza di continuare a ricordare il prezzo e l’importanza della liberazione dal nazismo, che si esprime non soltanto con gli atti vandalici riportati, ma anche con più subdoli tentativi di sdoganare il revisionismo storico.

Per questa ragione, l’associazione invita la collettività a partecipare, l’8 maggio, alle ore 18.00, a una manifestazione celebrativa della liberazione dal fascismo, nel segno della pace internazionale.

La manifestazione avrà luogo proprio davanti alla statua della Mutter Heimat e cade in quella che è stata proclamata Giornata della Vittoria, conosciuta nei Paesi anglosassoni come “Victory in Europe Day” o, più brevemente, V-E Day.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here