[© wiseguy71 on Flickr / CC BY-SA 2.0]
wiseguy71 on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Lunedì mattina, Berlino si è svegliata coperta da una coltre di ghiaccio. Difficile, quasi impossibile circolare per strade e marciapiedi senza cadere o scivolare: a mezzogiorno, le telefonate alla Croce Rossa erano già più di mille. Alle dieci di ieri sera 2173. «Tre o quattro al minuto», ha spiegato un portavoce.

L’allerta proseguirà anche oggi, nonostante i mezzi spargisale abbiano lavorato senza sosta tutta la notte. Del resto, come riporta la Berliner Zeitung, le temperature massime non supereranno i -2°C. Massima precauzione e scarpe adatte – come i ramponi da ghiacciaio – sono l’unica possibilità per evitare rovinose cadute.

Fratture all’anca e lussazioni, oltre a forti contusioni alla schiena tra i traumi più comuni. Il portavoce dei vigili del fuoco ha sconsigliato l’uso della bicicletta, mentre la BVG sta diramando annunci di allerta dagli altoparlanti nelle stazioni. Il Berliner Morgenpost, invece, ha avviato un live blog per monitorare la situazione.

4 Commenti

  1. Assurdo io sono tornato a casa alle 7 di mattina, e nella tratta Metro-Casa (5min), ho visto almeno 6 persone cader per terra, una ragazza mi è passata davanti in bici e si è spappolata sul marciapiede scivolando per parecchi metri!

Comments are closed.