EMME…WIE MUTTER IN BERLIN – Partorire con la frangetta perfettamente a posto, si può

3 October 2012

Share Button

Si, é vero! é assolutamente possibile partorire con la frangetta perfettamente pettinata.

Io l’ho provato!
E sono andata dal parrucchiere prima di entrare in sala parto, perché la prima cosa al Mondo che i miei figli vedessero non fosse una pazza scarmigliata.

I problemi per tenerla in ordine arrivano dopo..tra pappette, pannolini, rigurgiti, notti atrocemente insonni e spesso manco il tempo di farsi una bella doccia in santa pace..

Sono allergica alle regole e assolutamente temperamentvoll, come dicono qui.
Sono Performer, uso il linguaggio del BDSM per esplorare la complessità delle dinamiche relazionali (eccomi in azione).

Amo l’Estetica Feticista (e la Sacra Frangetta come avrete capito è uno dei miei feticci!), amo il Lattice, lo Shibari.
Amo il Rock, il Punk e l’Elettronica.
Amo l’Arte, quella irriverente e la Fotografia emozionale.
Amo chi ha qualcosa da dire e non ha paura di farlo, o, ancora meglio, lo fa nonostante la paura.

Amo il bianco o il nero. Non conosco molto bene il grigio.

Amo cucinare più ancora che mangiare.
Non sono una cuoca e quando si tratta di me non sono nemmeno particolarmente attenta a quello che ingerisco.
Non sono esasperatamente ecologista o Bio-fascista e a volte troppo dissacrante per essere politically & ethically correct. ..

Ma da due anni sono diventata una strana creatura chiamata Mamma.

Essere Mamma rende tutto diverso. Cioè io sono sempre io, certo più stanca, magari con la frangetta un po’ in disordine e i vestiti sbrodolati perchè il tempo stringe e non ho avuto tempo per cambiarli.

Solo che ora ho tre Cuori.
E ho occhi nuovi che cercano di riscoprire tutto, nuovi dubbi e curiosità per poter accompagnare i due piccoli neofiti in questa avventura, fintanto che loro non saranno in grado di esprimere appieno le loro personalità e le loro scelte.

Vivo a Berlino dal 2008.
I miei bambini sono a nati qui: l’anno dopo il mio arrivo ero già incinta di Frido.
Poi di nuovo, di Rocco, dopo soli 5 mesi dal primo parto. Inutile che vi dica che questi sono stati un paio di anni belli ma assolutamente massacranti, vero?

Così nasce questo Blog, per condividere l’avventura di Mamma a Berlino, con i suoi alti ed i suoi bassi.

Una delle cose che mi terrorizzava di più quando ero incinta erano visioni di me medesima, incastrata in feste di compleanno per bambini, circondata da persone con cui non avevo niente da spartire se non il fatto, piuttosto naturale, animale direi, di aver generato prole. Brrrr..

Quindi mi sono subito guardata intorno per cercare altri futuri genitori, creature affini, con cui spartire il mio viaggio: che si ponessero domande, che fossero incuriositi dallo scoprire un proprio personale modo di essere genitori, da percorsi educativi spesso poco coincidenti con il modo in cui noi stessi siamo stati cresciuti e con i dictat sociali. Per fortuna ne ho trovati non pochi!

Cosi in questo spazio mi avvicenderò con alcuni di loro, tra cui KiKi, cara amica, performer e mamma hard core, molto piu politically e socially correct della qui presente, che ci introdurrà alla cucina vegetariana e vegana. E Be, meraviglioso nuovo acquisto della nostra comunità, che seguiremo attraverso i suoi Diari di viaggio e … di atterraggio. Ed è una vera cuoca! Appassionata di cucina etnica, macrobiotica, rimedi naturali..ne sa troppe!

Si parlerà di tutto quello che ci viene in mente, e, si, spesso di Cucina, che ci piace tanto, ma a modo nostro. E dalle nostre case ci sposteremo un po’ qua un po’ la per entrare in quelle dei berlinesi, nel senso più ampio del termine: un incredibile patckwork di storie, culture, tradizioni che si uniscono insieme per creare il mosaico dal fascino indescrivibile che è Berlino.
La nostra Berlino.

Wir sind (NEU)berliner!

eMMe

Il blog ufficiale di Martina Altieri

Share Button