AperturaPoliticaPolitica Tedesca

“Il governo tedesco bandisca i Lupi Grigi!”: BSW dopo il gesto di Demiral

Dopo il “saluto del lupo” esibito durante gli ottavi di finale di Euro 2024 dal difensore turco Merih Demiral, il partito tedesco Alleanza Sahra Wagenknecht (BSW) si è scagliato contro il governo Scholz.

Il partito di Wagenknecht chiede che l’organizzazione dei Lupi Grigi, a cui il saluto parrebbe ricondursi, venga messa al bando in Germania e si chiede perché non sia stato fatto prima.

Continuano le polemiche sul “gesto del lupo” di Demiral

Il gesto del difensore risale a lunedì, durante la partita tra Turchia e Austria tenutasi a Lipsia. Dopo il suo secondo gol, che ha sancito la vittoria della Turchia, l’atleta ha fatto un segno con le due mani che sembra riprodurre il muso di un lupo.

Questo ha attirato l’attenzione dell’UEFA, che ha avviato un procedimento di indagine a carico del 26enne e mercoledì mattina si è detta preoccupata per il presunto comportamento inappropriato dell’atleta. Intanto la questione è diventata politica e l’attacco più aspro è stato sferrato dal BWS, l’Alleanza Sahara Wagenknecht.

 “Il contegno del governo è scandaloso”

“È scandaloso che il governo tedesco abbia ritardato per anni la messa al bando dell’organizzazione turca islamista e del suo simbolismo fascista” ha commentato Sevim Dagdelen, portavoce per la politica estera del BSW al Bundestag. Mercoledì è stata inoltre presentata una mozione a riguardo.

La portavoce del partito di Sahra Wagenknecht ha inoltre attaccato direttamente la ministra dell’interno Nancy Faeser, che si è detta indignata dal gesto del difensore turco. “L’indignazione della ministra federale dell’interno Nancy Faeser per il saluto del lupo (…) è ipocrita, se si considera che continua a ritardare la richiesta del Bundestag del 18 novembre 2020 per la messa al bando dei Lupi Grigi” ha sottolineato Dagdelen.

reati accogliere i rifugiati cittadinanza tedesca accoltellatore
La ministra dell’interno tedesca Nancy Faeser durante la conferenza stampa con la commissaria Europea per gli interni Ylva Johansson a Berlino, il 14 gennaio 2022. EPA-EFE/Christian Marquardt / POOL

Contro i lupi grigi anche il ministro Özdemir, di origine turca

Nei confronti dell’organizzazione si è espresso con severità anche il ministro dell’agricoltura Cem Özdemir dei Verdi, partito di governo, nonché la CDU, che si trova all’opposizione. “Chi chiede un muro contro AfD deve erigerlo anche contro il fascismo turco” ha ribadito Özdemir, che è anche lui di origine turca. Intanto, mercoledì sera, la Turchia avrebbe convocato il suo ambasciatore.

I Lupi Grigi sono associati al movimento nazionalista turco “Ülkücü”, che ha come simbolo, per l’appunto, un lupo grigio. Fondato da Alparslan Türkeş, il movimento promuove un’ideologia xenofobo-nazionalista basata sulla presunta superiorità dei popoli turchi. I Lupi Grigi sono inoltre ritenuti responsabili di una serie di violenti attentanti terroristici, compiuti sia in Turchia che all’estero.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio