Plus Hostels website

Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau e attualmente senatrice del parlamento italiano, dove ha appena fatto approvare l’istituzione di una commissione di controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, ha catalizzato negli ultimi tempi moltissima attenzione.

Finita nel mirino di quella che è ormai la piaga perniciosa dell’odio in rete, è stata infatti addirittura dotata di una scorta a causa delle numerosissime minacce ricevute. Parliamo della stessa donna, novantenne, che ancora porta tatuato sul braccio il numero che i nazisti le incisero sulla pelle, quando era appena tredicenne.

Per questa ragione questa sera, presso il Café Creme Caramel, in Pariser Straße 59 (Wilmersdorf, U3 Spichernstraße), si terrà un evento di supporto organizzato da Federico Quadrelli, segretario del circolo PD Berlino-Brandeburgo, “per celebrare e supportare Liliana Segre attraverso letture, commenti e musica”. Gli intervenuti discuteranno inoltre su ciò che sta accadendo in Italia e nel resto d’Europa, soprattutto relativamente a una recrudescenza di istanze del passato che si ritenevano superate dalla storia.

L’evento è trasversale e aperto a tutti. “Il 5 dicembre celebriamo Liliana Segre, sopravvissuta all’orrore nazi-fascista e ad Auschwitz. Una testimone instancabile di quell’esperienza orribile. E con lei, oggi, ribadiamo con forza da che parte stiamo e per che cosa combattiamo” si ribadisce nell’evento ufficiale.

Vi può interessare anche: Scampato all’orrore di Auschwitz. Intervista a Piero Terracina