migranti
Photo by Óglaigh na hÉireann

La Germania si è detta disponibile ad accogliere una parte dei migranti della Sea Watch e della Sea Eye, “nell’ambito di una soluzione solidale europea”. Lo ha dichiarato il rappresentante del governo tedesco Steffen Seibert in una conferenza stampa a Berlino, ribadendo anche il fatto che la Germania abbia “intensi contatti e colloqui” con la commissione Ue, alla scopo di risolvere, in sinergia con Bruxelles, un’emergenza che sta avendo risvolti molto seri.

Intanto la Sea Eye ha reso nota la situazione drammatica della Professor Albrecht Penck, che trasporta 17 migranti, tra cui una donna e due bambini. L’acqua potabile a bordo, infatti, è “rigorosamente razionata”. L’ong dichiara inoltre che i migranti “dormono in infermeria, in un container sul ponte, e condividono solo un bagno. Non esistono materassi e abiti per cambiarsi, perché la nave non è adatta per i trasporti passeggeri più lunghi”.

Il responsabile delle operazioni a bordo, Jan Ribbeck, ha inoltre dichiarato che, se la situazione rimarrà immutata, dovrà presto chiedere a Malta un sostegno per rifornimenti di vario tipo, inclusi i rifornimenti di carburante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here