Plus Hostels website
Foto © Betsy Weber / Flickr/ CC BY 2.0
Foto © Betsy Weber / Flickr/ CC BY 2.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – Prendere il taxi a Francoforte diventerà ancora più caro. I due più importanti consorzi francofortesi, ossia Taxi-Vereinigung e Taxi-Union hanno infatti annunciato l’intenzione di alzare le tariffe del 15% per far fronte all’adeguamento contrattuale dei taxisti in seguito all’introduzione dei nuovi parametri per il salario minimo garantito. In questi casi tra il dire e il fare non c’è alcun mare ma un laghetto e pertanto il rincaro delle tariffe è da considerarsi una concreta possibilità.

In questo momento se si decide di avvalersi dei servizi di un Taxi bisogna pagare un prezzo base di 2,80 euro (3,30 per le corse notturne) – sostanzialmente si paga il fatto di essere seduti nel taxi – e 1,75 euro per ogni km percorso. Le nuove tariffe prevedono un innalzamento del prezzo base a 3,50 euro senza distinzioni tra giorno e notte. Mentre ogni km percorso costerebbe 2 euro tondi per i primi 16 km e 1,75 dopo il superamento di questa soglia.

L’aggiustamento delle tariffe verso l’alto è già operativo a Offenbach, e oltre che a Francoforte, anche a Wiesbaden sono in discussione simili misure per far fronte ai costi.

Anche in questo caso si sovrappongono e si scontrano diverse ragioni difficilmente conciliabili. Da un lato il diritto dei tassisti, anche se non si tratta dell’unico costo aggiuntivo. Si deve tener presente che i tassisti francofortesi negli ultimi anni hanno dovuto far fronte alle spese per l’efficienza e la messa a punto dei loro veicoli nonché l’introduzione di un dispositivo che permette di pagare con carta di credito.

Dall’altro lato ci sono le ragioni dei consumatori, costretti a pagare sulla loro pelle i rincari di ogni mezzo di trasporto sia pubblico che privato. Indubbiamente si tratta di un orientamento che spinge i consumatori a optare per l’acquisto e l’uso di un mezzo privato che da un punto di vista ecologico non è affatto positivo. A questo bisogna aggiungere che eventuali scioperi dei mezzi pubblici o disfunzioni nella rete dei trasporti diventeranno piuttosto costosi per i consumatori francofortesi, costretti in tal caso a servirsi di un taxi. In definitiva la mobilità a Francoforte diventa sempre più efficiente quanto cara.

Ruggiero Gorgoglione

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!