Speciali elezioni Berlino 2016: il sistema politico berlinese. Sapevate che…

9 June 2016

Share Button

Oggi inauguriamo la nostra rubrica politica. In vista delle elezioni di settembre abbiamo deciso di informare i nostri lettori sui candidati, sulle modalità di voto e sulle dinamiche che li riguarderanno da vicino e rispetto alle quali potranno svolgere un ruolo attivo e consapevole.

Responsabile della rubrica è Federico Quadrelli.

Berlino è una città davvero speciale. Lo si percepisce per molte ragioni. È speciale persino nel suo sistema politico-amministrativo. Eh già. Tutti sanno, o almeno lo si spera, che Berlino è la capitale della Repubblica federale di Germania. Ma non solo. Berlino è anche uno Stato (Land) a sé e, naturalmente, un comune. Si tratta di una città-Stato, come descritto nella Costituzione berlinese “
Berlin ist ein deutsches Land und zugleich eine Stadt”.

In questo articolo vorrei soffermarmi sulla struttura politico-amministrativa del Land Berlin. Poiché, come già spiegato, ad ottobre si terranno le elezioni e questa è una bella occasione per conoscere qualche cosa di più della città in cui viviamo.

Prima di tutto, bisogna distinguere la struttura del Land Berlin da quella degli altri Länder. Quello che nel Brandeburgo, così come nel Baden-Württemberg, per esempio, è chiamato Landtag, a Berlino prende il nome di Abgeordnetenhaus. Si tratta del Parlamento. Il capo del governo è chiamato Regierende/r Bürgermeister/in ed è affiancato dalle senatrici e dai senatori, che sono i ministri. Negli altri Länder si trova invece il/la Ministerpräsident/in. Infine, l’amministrazione (Verwaltung) a Berlino prende il nome di Senatsverwaltung, mentre altrove è Landesministerien.

Di seguito una tabella riassuntiva che aiuta a mettere a confronto le terminologie. Prendiamo il Brandeburgo come esempio per i vari Länder.

Parlamento

Governo

Amministrazione

Berlino

Abgeordnetenhaus

Regierende/r Bürgermeister/in

Sentasverwaltung

Brandeburgo

Landtag

Ministerpräsident/in

Landesministerien

Come Land Berlino ha una propria costituzione e quindi una propria regolamentazione. Facendo parte di una Repubblica Federale gode di un´ampia autonomia gestionale e amministrativa, tuttavia è vincolato, esattamente come gli altri Länder, al rispetto della Grundgestz, che è la Costituzione tedesca. Anche in questo caso esiste una differenza notevole rispetto all’organizzazione di un Land come il Brandeburgo. E questo si vede sia nella terminologia che nelle funzioni e nelle competenze previste per i vari livelli politico-amministrativi o burocratici inferiori al livello del Land. I comuni (Kommunen) si distinguono in Gemeinde nei vari Länder e in Bezirke a Berlino. Mentre i primi godono di un certo grado di autonomia finanziaria e amministrativa, i Bezirke dipendono totalmente dal Budget del Land. Non possono, in sostanza, imporre né riscuotere tasse locali.

Un’altra tabella può aiutare a capire bene le differenze prima di tutto terminologiche, più avanti entreremo nel merito della questione:

Assemblea

Governo

Amministrazione

Berlino

Bezirksverordnetenversammlung (BVV)

Bezirksbürgermeister/in

Bezirksverwaltung

Brandeburgo

Gemeinderat

(Ober-) Bürgermeister/in

Gemeinde- Stadt bzw. Kreiverwaltung

Ritornando quindi alla questione del voto di noi italiane e italiani a Berlino, occorre chiarire a quale livello e in quale casella delle tabelle citate rientriamo. Come cittadine e cittadini di un Paese membro dell’Unione Europea, noi siamo titolari di un diritto politico, come spiegato nel precedente capitolo. Ma a quale livello? Con quali possibilità? Con quali limiti? Di questo discuteremo in modo più approfondito nel prossimo articolo.

Share Button