AperturaCronaca

Trovata morta in riva al Reno a 15 anni, sospettati i genitori: non condividevano il suo stile di vita

Il corpo senza vita di una ragazza di 15 anni è stato rinvenuto alle 18.00 di lunedì 17 giugno sulle rive del Reno, a Worms, in Renania-Palatinato. Il delitto si sarebbe consumato sabato sera, proprio sulle rive del fiume. Le forze dell’ordine sono inclini a ritenere che l’adolescente, di origine afghana, sia stata uccisa dai suoi genitori perché non conforme alle loro aspettative.

Trovata morta sulle rive del Reno una ragazza di 15 anni: sospettati i genitori

“Si sospetta che gli accusati abbiano deciso di uccidere la figlia perché non erano d’accordo con il suo stile di vita” ha dichiarato martedì la polizia di Magonza. I due coniugi, di 39 e 34 anni, sono stati arrestati e posti in regime di custodia cautelare in due carceri diverse.

Era stata proprio la madre a contattare le forze dell’ordine di Primasens, lunedì mattina, manifestando il sospetto che la figlia fosse stata uccisa. Nel pomeriggio dello stesso giorno c’era stato il macabro ritrovamento, nel distretto di Rheindürkheim.

Al fine di far luce sulle circostanze della morte della 15enne e per comprendere meglio la dinamica degli eventi, è stata disposta un’autopsia. Nel frattempo, gli investigatori hanno sequestrato l’auto del padre della vittima nella città di Pirmasens, alla ricerca di eventuali tracce e indizi di reato. Le forze dell’ordine stanno inoltre svolgendo indagini all’interno delle abitazioni delle persone coinvolte.

Le autorità competenti hanno infine lanciato un appello a eventuali testimoni, affinché si mettano in contatto con gli inquirenti per fornire informazioni che possano risultare utili alle indagini. Ogni piccolo dettaglio potrebbe rivelarsi fondamentale, per far luce sul caso.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio