Photo by JanSchmidt

A partire da gennaio 2020, la sanità pubblica potrebbe coprire diverse spese mediche per tutte quelle donne che soffrono di gravi patologie legate all’accumulo di grasso corporeo.

Sono circa tre milioni le donne che in Germania soffrono di disturbi di questo tipo, che il Berliner Morgenpost descrive come legati soprattutto a una presenza anormale di grasso nelle braccia e nelle gambe.

La decisione sarà presa dalla Commissione Federale Congiunta in una serie di incontri durante i quali medici, ospedali e compagnie di assicurazione sanitaria decideranno, nello specifico, quali trattamenti saranno coperti.
La Commissione Federale Congiunta (in tedesco Gemeinsamer Bundesausschuss) è un gruppo di aziende sanitarie tedesche, unite nel 2004 e guidate da un presidente indipendente. La Commissione è autorizzata a emettere regolamenti vincolanti collegati a riforme legislative legate al tema della salute, ma anche a prendere decisioni “di routine” relative all’assistenza sanitaria. Di fatto, visto che queste decisioni riguardano milioni di persone, la Commissione è comunque oggetto di supervisione governativa, nonostante sia formalmente indipendente dal Ministero della Salute.

Considerando che sono già in corso negoziazioni informali sui pagamenti da parte delle aziende della Commissione, è probabile che le donne bisognose dei trattamenti in esame possano andare dal medico, e chiedere le cure, del caso già dal mese di gennaio.

Vi può interessare anche

G come Germania, una guida per gli expat: la sanità

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here