“Innamorato di Berlino”: intervista al dj Daniele Sciolla

4 March 2013

Share Button

danisciolla

di Juli Piscedda

Sinthesi racchiude tutto che sono e che ho fatto fino ad oggi”. Con queste parole Daniele Sciolla, dj italiano di musica elettronica, definisce “Sinthesi”, suo album d’esordio pubblicato nell’Aprile del 2012. L’artista è attualmente impegnato con tour promozionale che lo ha portato a Berlino dove, lo scorso 2 marzo, ha suonato nello storico Madame Claude di Kreuzberg. “Berlino ha una scena elettronica molto vasta, ci sono molti locali e molte possibilità”, racconta Sciolla. “Per questo ho scelto di fare tappa qua”.

Nonostante la sua giovane età il dj ha una vasta formazione alle spalle. “Mi sono appassionato alla musica all’età di 8 anni”, spiega, “dapprima alle medie, con il flauto, ma poi la passione ha prevalso e all’età di dieci anni decisi di iscrivermi al Conservatorio per studiare e affinare la mia competenza musicale. Ho iniziato studiando Composizione e imparando a suonare il pianoforte. La musica è sempre stata la mia maggiore passione e, contemporaneamente, allo studio del pianoforte cominciai a suonare altri strumenti musicali. Quelli classici. Sono arrivato ad un certo punto che sapevo suonare pianoforte, chitarra, basso e batteria e ho iniziato a giocare con i suoni sperimentandoli, con i software elettronici, registrando delle tracce e incidendone altre sopra”.

Nel corso degli anni l’artista ha tratto spunto e ispirazione da vari generi musicali: “Ho iniziato con il rock e la sperimentale, ho tanti amici che suonano folk, musica tradizionale e jazz. Con le loro tracce ho iniziato utilizzando campionature, fornite con i software, e ne ho ricavato i miei suoni”, racconta Daniele. “Successivamente mi sono ispirato ai produttori di musica elettronica internazionale, come Border Community di Londra e Monkeytown di Berlino, che abbracciano un approccio più sperimentale. Grazie a loro sono riuscito a scoprire sonorità diverse. Da quel momento mi sono dedicato maggiormente alla cura dei dettagli e all’utilizzo di sintetizzatori. Cerco il più possibile di creare un linguaggio comune affinché ci sia un certo tipo di comprensione, avendo una formazione classica cerco di sperimentare con i suoni che più conosco”.

Dopo Lipsia e Berlino Daniele Sciolla partirà per la  Francia per una tappa a Parigi e Lione, per poi terminare il Tour in Italia con le ultime tre date a Pisa, Roma e Caserta. Dopo il tour il dj ritornerà subito a lavoro sui nuovi pezzi per il prossimo album: “Ho già iniziato a lavorare sul nuovo album – conclude Sciolla – molte tracce sono già pronte ma ancora non so quando verrà pubblicato perché la tempistica è lunga. Ricerca dell’etichetta, promozione e distribuzione sono dettagli che richiedono molto tempo. Di una cosa però sono sicuro: ritornerò presto a Berlino”.

Share Button