Cani a Berlino: quello che dovete sapere

15 August 2016

Share Button

happy dog photo

Berlino si può definire una capitale internazionale decisamente adatta ai cani, di sicuro molto piú di Londra, Parigi e New York. Ospita circa 100.000 cani registrati, anche se si suppone che il numero reale si avvicini più o meno al doppio, mentre la presenza di molte aree verdi e un clima di generale simpatia verso gli animali, rendono la cittá un luogo particolarmente dog friendly. Ci sono peró una serie di regole da conoscere e soprattutto da seguire, se non si vuole incorrere in spiacevoli sanzioni.

Guinzaglio
Il senato di Berlino ha appena deciso di virare in senso molto più restrittivo rispetto al passato le leggi che regolano l’uso del guinzaglio. In particolare il guinzaglio è obbligatorio all’interno degli edifici pubblici, dei mezzi di trasporto pubblico, dei luoghi affollati, come ad esempio le strade in cui si fa shopping o si tengono festival o mercatini enelle stazioni dei treni. Nei parchi e in tutte le aree denominate “Geschützte Grünanlage” (aree verdi protette), i cani devono essere trattenuti con un guinzaglio di due metri, a meno che non si muovano in aree a loro riservate.

Pulire i bisogni
Siete ovviamente obbligati a raccogliere i bisogni dei vostri cani. Se non lo fate o anche semplicemente se non avete con voi gli appositi sacchetti di plastica, potete essere fermati e multati dall’Ordnungsamt con 35 euro. I controlli sono tutt’altro che infrequenti e se non volete rischiare vi conviene dotarvi di tutto l’occorrente e far sparire il “risultato” della passeggiata con il vostro amico a quattro zampe.

Registrazione e tasse
Se vivete a Berlino, il vostro cane deve essere registrato, essere dotato di un microcheap e di una medaglietta e avere addosso il vostro indirizzo. Un ufficio competente, effettuata la registrazione, vi comunicherá come pagare le tasse sul cane, che ammontano a 120 euro all’anno, 180 euro all’anno per ogni eventuale cane in più.

L’atteggiamento dei berlinesi
Come avrete notato non è infrequente che il vostro cane, a Berlino, riscuota le simpatie dei residenti, spesso più inclini a rivolgervi la parola da estranei in queste circostanze piuttosto che in altri contesti. Ovviamente ci sono anche persone che hanno paura dei cani, quindi assicuratevi sempre di tenere il vostro sotto controllo. I cani di Berlino sono quasi sempre addestrati, quindi molto educati e silenziosi. Non è infrequente che li vediate fuori dai supermercati e senza guinzaglio, mentre aspettano pazientemente i loro padroni.

Appartamenti
Molti padroni di casa consentono agli inquilini di tenere un cane, c’è peró bisogno di un permesso scritto, che è il caso di procurarsi prima di affittare un appartamento.

Trasporto pubblico
Si possono portare cani sui mezzi pubblici, purchè al guinzaglio, a meno che non siano tanto piccoli da essere contenuti all’interno di una borsa. Questi cani sono di piccola taglia sono anche esentati dal pagamento del biglietto che invece devono avere, anche se ridotto, tutti quelli più grandi di un terrier.

Ristoranti
Molti ristoranti o cafè di Berlino non hanno problemi con i cani, alcuni addirittura predispongono ciotole con acqua e qualcosa da mangiare e anche quando non si arrivi a tanto, è assolutamente comune chiedere dell’acqua per il cane. Qualche problema può esserci in diversi ristoranti arabi, persiani o turchi, che non permettono ai cani di entrare. Vale quindi la pena chiedere in anticipo, per non rischiare di scegliere il posto, sedersi e poi scoprire che il cane non è ammesso.

Aree interdette
Ci sono solo pochi luoghi in cui invece non é proprio possibile portare i cani: negozi di alimentari, supermarket, macellerie, panetterie, parchi giochi per bambini, musei, cinema, piscine pubbliche e alcune aree riservate ai nuotatori, al lago. Anche molti Späti non ammettono i cani, quindi è il caso di fare attenzione all’adesivo all’esterno e, nel dubbio, chiedere. Probabile anche che venga varata a breve una nuova legge, che potrebbe interdire l’accesso ai cani anche in altre particolari aree della città.

Razze pericolose
Purtroppo ci sono alcune razze che per legge sono definite pericolose e vengono trattate come tali. Pit-bull, american staffordshire terrier, bullterrier, mastini e altri cani considerati da combattimento devono essere sempre portati al guinzaglio e indossare una museruola, persino all’interno dei parchi per cani. Devono essere ufficialmente registrati e i proprietari devono provare alle autoritá la non aggressivitá del cane e di essere consapevoli del rischio. Alcune razze della lista, inoltre, non possono neanche essere importate in Germania.

Share Button