AperturaCronacaCronaca Germania

Ricatti alla famiglia Schumacher: arrestato presunto basista

Un uomo di 52 anni, che in passato ha prestato servizio come guardia di sicurezza al servizio della famiglia Schumacher, è stato arrestato dalle forze dell’ordine giovedì a Wülfrath, vicino a Wuppertal, poiché sospettato di essere complice in un’operazione di estorsione ai danni della famiglia dell’ex campione di Formula 1. A dichiararlo è stato è stato il procuratore Wolf-Tilman Baumert, della procura di Wuppertal.

L’uomo avrebbe procurato agli altri due le foto con cui ricattare la famiglia Schumacher

Questo arresto segue quello di altri due individui, un uomo di 53 anni e suo figlio di 30 anni, i quali erano già stati fermati in possesso di fotografie private che appartenevano alla famiglia Schumacher. Gli indagati, secondo le informazioni emerse nel corso delle indagini, avrebbero tentato di estorcere milioni di euro alla famiglia, minacciando di divulgare tali immagini attraverso la darknet. Il terzo arrestato sarebbe la “mente” dell’intera operazione criminale.

L’inchiesta, che ha svelato il tentativo di estorsione, è stata innescata da una segnalazione pervenuta dalle autorità di polizia svizzere. Le indagini sono state inizialmente condotte dalla Procura di Kassel. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare in passato, non si tratta, purtroppo, di un evento isolato: la famiglia Schumacher è stata in passato bersaglio di simili attacchi. Ad esempio, nel 2017, un uomo di 25 anni è stato giudicato colpevole e condannato per aver tentato di estorcere a Corinna Schumacher la somma di 900.000 euro.

Le indagini sul caso sono tuttora in corso e le autorità, nel rispetto della privacy della famiglia Schumacher, non hanno divulgato ulteriori dettagli sulle dinamiche con cui sarebbe stato organizzato il tentativo di estorsione. Sembra, tuttavia, che sia stato proprio il cinquantaduenne arrestato giovedì  a procurarsi le foto con le quali gli altri due hanno ricattato gli Schumacher. Al momento, le forze dell’ordine stanno analizzando una grande quantità di prove a carico dei tre indagati. 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio