sondaggio

Il Senato cittadino ha appena lanciato un sondaggio rivolto a tutti cittadini dell’UE che si sono trasferiti a Berlino (sono quasi 285.000).
Lo scopo del sondaggio, necessariamente multilingue, è quello di raccontare la loro esperienza, i motivi della migrazione, la loro situazione lavorativa, le loro esigenze di supporto e le loro esperienze con le autorità di Berlino. Il tutto al fine di migliorare i servizi offerti e le possibilità di integrazione.
Il sondaggio, che potete trovare qui, è anonimo e dura 10 minuti.

La crescita della popolazione di Berlino è attribuibile per tre quarti all’immigrazione. Questo significa che il 7,6% dei berlinesi sono cittadini dell’UE senza cittadinanza tedesca. Più dell’80% di questi proviene dai dieci Stati membri indicati nella figura.

Numero di cittadini UE registrati a Berlino dal 2008 al 2018, secondo l’Ufficio delle statistiche Berlin Brandenburg © Minor

 

 

 

 

Il sondaggio è gestito da Minor – Projektkontor für Bildung und Forschung, un’organizzazione senza scopo di lucro che si occupa da diversi anni della situazione degli immigrati a Berlino e in Germania. All’interno del progetto “Gute Arbeit für zuwandernde EU-Fachkräfte in Berlin”, finanziato dal Dipartimento del Senato per l’integrazione, lavoro e affari sociali, quest’anno il focus è l’accesso dei migranti europei ai sistemi di protezione sociale.

Il sondaggio sarà online fino al 5 luglio 2019. Dopo il periodo di rilevazione, i risultati verranno valutati staticamente e resi disponibili.