Inaugurato il memoriale per gli ebrei francofortesi deportati dai mercati generali

23 November 2015

Share Button
Fotot: Alessandro Grassi / Il Mitte

Fotot: Alessandro Grassi / Il Mitte

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – Nell’anniversario della partenza da Francoforte del terzo treno che 75 anni fa portava gli ebrei della città verso la morte, ieri è stata tenuta una cerimonia di inaugurazione del monumento che ricorda le vittime francofortesi dell’olocausto nella Banca Centrale Europea.

A raccontare i fatti una sopravvissuta che ha parlato per prima di politici e autorità.

Una storia infausta quella dei mercati generali, il grande edificio che funge da “anticamera” al nuovo grattacielo della BCE a Ostend. Proprio lì infatti, dal 1941 al 1945 vennero rinchiusi circa diecimila ebrei, convocati dall’amministrazione cittadina per un impiego e poi deportati o uccisi. Furono tenuti nelle cantine dell’edificio, che oggi complessivamente fungono da memoriale.

Con questo monumento la città vuole affrontare un tema spinoso, decidendo di farsi carico delle proprie responsabilità e decidendo di riparare ai torti fatti, mantenendo il ricordo delle vittime.

Purtroppo glispazi non godranno di libero accesso per il pubblico. Il fatto di essere all’interno dell’istituzione europea per eccellenza ha fatto sì che l’accesso debba essere regolamentato e sarà possibile solo attraverso visite guidate.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button