Berlin Wall photo

Durante tutto il mese di novembre Berlino celebrerà i 30° anni dalla caduta del Muro, avvenuta il 9 novembre del 1989, e lo farà con una serie di concerti, mostre e installazioni artistiche, conferenze, stazioni audio e una serie di eventi gratuiti organizzati in collaborazione con club, locali, architetti, designer e musicisti per un investimento complessivo di circa 10 milioni di euro.
Concerti non stop avranno luogo davanti all’East Side Gallery, che consiste in un tratto originale del Muro di Berlino lungo 1,3 km, sia davanti a Mauerpark.

Photo by francisco_osorio

La più grande mostra a cielo aperto mai realizzata

Dal 4 al 10 novembre 2019 si terrà il Festival celebrativo della caduta del Muro e la città si trasformerà in una straordinaria mostra a cielo aperto. Questi saranno gli eventi principali, che potete trovare interamente elencati sul sito Visit Berlin.

Oltre cento eventi avranno luogo in sette luoghi legati a eventi chiave di quella “Rivoluzione pacifica” che è stata il rovesciamento del regime della DDR. Parliamo di sono Alexanderplatz, Gethsemanekirche, Brandenburger Tor, Bornholmer Brücke, Ku’damm e Breitscheidplatz. Nell’ambito di queste cornici, che torneranno a vivere al tempo e ai ritmi del passato, i visitatori saranno invitati a “imparare, ricordare, discutere e celebrare” e durante questa rievocazione storica, per tutta la settimana del Festival, location ed edifici saranno illuminati in modo particolare e animati in modo multimediale, dal tramonto fino a notte fonda. Immagini storiche e proiezioni di video 3D riprodurranno, in modo suggestivo e realistico, l’atmosfera e le vibrazioni di quegli anni. Per fare un esempio, ad Alexanderplatz verranno evocate nuovamente le centinaia di persone che il 4 novembre del 1989 sfidarono pubblicamente il regime.

Photo by Rino Porrovecchio

Eventi specifici

9 novembre 2019
La sera del trentennale verrà celebrata presso la Porta di Brandeburgo, con uno spettacolo teatrale che coinvolgerà numerosi artisti e musicisti. Per l’occasione, un’installazione di 30.000 messaggi scritti dai visitatori fluttuerà in aria, proprio sulla Porta. L’opera, che si intitola “Skynet“, ha preso corpo da un’idea di Patrick Shearn di Poetic Kinetics.

Ci sono poi gli eventi relativi alla celebrazione del trentennale della caduta del Muro che non si fermeranno al Festival di novembre, ma avranno luogo anche nel corso del resto dell’anno.

Qualche appuntamento

“Martedì cinema” presso l’Abgeordnetenhaus Berlino

Fino al 12 novembre 2019, ogni martedì, alle ore 18.00, verrà proiettato un film all’interno del parlamento del Land Berlino. I film parlano tutti del Muro di Berlino e della vita ai tempi della DDR. L’ingresso è gratuito, ma è necessario presentarsi almeno 15 minuti per i dovuti controlli.

Berlin Wall photo

Mostra fotografica sulla DDR

Ha aperto il 6 giugno 2019 e durerà fino al 19 gennaio 2020, presso il Museo Pankow. Titolo della mostra sarà “Graustufen. Viste interne dalla DDR” e saranno esposti testi, oggetti e foto degli anni ’70 e ’80, per lo più in bianco e nero, di Jürgen Hohmuth. La narrazione segue appunto tre fonti: foto dell’epoca, che mostrano un “Panopticon di scene di vita quotidiana della DDR” (e quindi negozi, abitazioni, luoghi di lavoro e svago), testi, come aneddoti, poesie e romanzi e oggetti storici.

Mostre storiche sul muro di Berlino

La mostra “Dal 1961 al 1989. The Berlin Wall”, a Bernauer Straße, è un riepilogo esaustivo sul Muro di Berlino e tutto quello che è stato. Si estende su 420 metri quadrati, contiene documenti biografici, manufatti ed elementi audiovisivi e di fatto spiega perché e come il Muro sia stato costruito e mantenuto e perché sia caduto proprio nel 1989.

Potrebbero interessarvi anche:

La vita ai tempi del Muro: la televisione, il rock ‘n’ roll e il sesso

Il Memoriale del Muro di Berlino: una tappa importante per capire la Berlino divisa

Le 5 cose sul Muro di Berlino che forse non sapete

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here