Photo by Mollenborg

I membri della band tedesca Rammstein hanno recentemente espresso la loro sorpresa per le vibranti reazioni suscitate da “Deutschland, primo singolo del loro nuovo album.
“Non pensavo che il pezzo avrebbe sconvolto qualcuno” ha dichiarato il tastierista Christian “Flake” Lorenz in un’intervista che verrà pubblicata nel numero di giugno della rivista musicale Rolling Stone.

A dieci anni dall’ultimo album, i Rammstein hanno infatti presentato il nuovo lavoro discografico con il trailer del video di “Deutschland”, pubblicato a marzo del 2019 e che mostrava i musicisti vestiti con uniformi simili a quelle indossate dagli internati dei campi di sterminio nazisti.

“Vogliamo provocare, spingere le persone a muoversi. E questo è esattamente l’opposto dell’intrattenimento” ha aggiunto Lorenz, per poi rilanciare con una domanda chiave: “Perché siamo sempre così sensibili nei confronti della Germania? La canzone parla del rapporto ambivalente che abbiamo con la nostra nazione. E il video mostra da dove potrebbe nascere questo conflitto”.

Il video di “Deutschland”, che usa tra l’altro anche provocazioni linguistiche sostituendo “Deutschland über alles” (Germania al di sopra di tutto), frase improponibile nella Germania moderna, con “Deutschland über allen” (Germania al di sopra di tutti), esprime il conflitto tra i Rammstein e la loro nazione, che in 2000 anni di storia si è evoluta, disgregata, riunita, macchiata di atrocità e liberata più volte e rispetto alla quale il combo capitanato da Till Lindemann non riesce a provare un sentimento univoco.

Photo by Vortilogue

“Meine Liebe kann ich dir nicht geben” (Non posso darti il mio amore), recita il testo, ma anche “Will dich lieben und verdammen Deutschland!” (Voglio amarti e maledirti, Germania!).

Il nuovo video dei Rammstein, “Ausländer” (straniero), sarà pubblicato ufficialmente oggi alle 19.00. È però disponibile un trailer di anticipazione.