bloggeramt_teutonicheschegge
Quale liceale non si è imparato a dovere come il profumo della madeleine risvegliasse in Proust pagine e pagine di ricordi, facendogli iniziare un romanzo che io non ho mai letto, pur sapendo che l’unde malum fu l’atto dell’intingere quel dolce?
Purtroppo un’insolente, ostinata influenza tecnicamente fuori stagione (ma a guardar fuori, meteorologicamente inappuntabile), mi preclude ogni gioia olfattiva.
Tuttavia, è arrivato.
L’agognato, tanto atteso pacco di varie ed eventuali spedito da mammá.
Dentro ci sono loro, i frohllini. Non sono semplici frollini, no.
Sapete, quel biscotto da colazione, quello della famiglia perfetta coi bambini che saltellano fra le spighe di grano. Ecco, quello è il frollino. Quello che qui si trova solo nei reparti gastronomia, ogni biscottino venduto a peso d’oro. Nel reparto dolci, alrimenti, si trovano cookies con tripla pepita di cioccolato, biscotti doppio burro, bocconcini panna cannella. Oppure biscotti secchi.
Se lo ricevi da casa, il frollino ha tutto un altro sapore.
Se lo si riceve stando in Germania, diventa un frohllino. Eh sì, perché forse non scatena ispirazioni letterarie, ma di sicuro rende froh, felice.

ps: frollino, come “cappuccino”, sta per “piccino”. Per favore NON serviteci un cappuccino che si potrebbe comodamente travasare in un secchio e usare per annaffiare le piante. O meglio, fatelo, ma trovategli un altro nome. E se vi chiedo “un espresso con un po’ di latte”, non venite a dirmi, “ach, Sie meinen doch ein Cappuccino”.
frohllino
FROHLLINO
Incomparabil spicchio di paradiso
Ti cerco, affranta, su ogni scaffale
Finché non more in me il sorriso:
Doppio cioccolato, triplo burro, il male,
qui non conoscon il frollino,
inizio d’uopo d’ogni mattino.
Le tue grazie io per te canto
sublime acme del rito del caffè
tu, fra tanti, gastronomico vanto
ma qui, ahi lasso, per te non ce n’è.
Sian le fauci mie tuo glorioso monumento,
oh Frohllino, inenarrabile gioia che sfiorisce in un momento
bloggeramt_miriamfranchina

2 Commenti

  1. In tempo di Natale (ma solo in tempo di Natale) sono riuscito a trovare le Dolcezze del MB. Inutile aggiungere che l’espositore veniva saccheggiato.

Comments are closed.