Plus Hostels website
ragaglia2
La curatrice Letizia Ragaglia davanti a una delle opere di “Embassy Goes Contemporary” (© il Mitte)

L’arte contemporanea incontra il neoclassico. Le video-installazioni abbracciano il travertino. E l’Ambasciata d’Italia di Berlino, situata al numero uno di Hiroshimastraße, cambia pelle. Dal 17 dicembre al 28 aprile 2013 installazioni, dipinti e fotografie di oltre 20 artisti italiani sono in mostra negli storici saloni di rappresentanza diplomatica progettati da Friedrich Hetzelt.

L’esibizione, intitolata Embassy Goes Contemporary, porta a Berlino opere provenienti dalla Collezione Museion, che dal 1985 è il primo museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano. Il progetto è realizzato in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, Illy caffè, Azienda di Soggiorno di Bolzano e Glassier.

“Durante lo scorso Gallery Weekend visitai la mostra ITaliens. Rimasi stupita dal bellissimo connubio tra le sale dell’Ambasciata e le opere di giovani artisti italiani residenti a Berlino” spiega Letizia Ragaglia, direttrice di Museion e curatrice di Embassy Goes Contemporary, a ilMitte.com. “Da lì cominciai a coltivare l’idea di portare le opere di Museion qui. Ci è voluto poco per farla diventare realtà, è bastata una telefonata”.

ragaglia
© il Mitte

Il risultato è notevole. Passeggiando per le sale, scopriamo le opere poco alla volta; l’amalgama con gli arazzi e le statue antiche, infatti, è quasi totale. “L’intento era proprio quello, avviare una vera e propria ricerca di dialogo tra arte astratta e concreta”, spiega Ragaglia. Che precisa: “Ci sono comunque anche dei momenti di rottura, più provocatori, come nel caso dell’opera di Michael Fliri esposta accanto al Carracci“.

Tutte le opere presentate sono state acquisite da Museion dopo il 2000. Ecco gli artisti coinvolti: Stefano Arienti, Monica Bonvicini, Letizia Cariello, Claire Fontaine, Michael Fliri, Martino Gamper, Werner Gasser, goldiechiari, Elisabeth Hölzl, Hilario Isola e Matteo Norzi, Francesco Jodice, Wil-ma Kammerer, Sonia Leimer, Marcello Maloberti, Philipp Messner, Brigitte Niedermair, Pietro Roccasalva, Martina Steckholzer, Esther Stocker, Nico Vascellari.

Embassy goes Contemporary
Arte giovane della Collezione Museion a Berlino/ Junge Kunst der Sammlung- Museion in Berlin
a cura di Letizia Ragaglia

Durata mostra: dal 17 dicembre 2012 al 28 aprile 2013
Orario di apertura: ogni lunedì alle ore 16.00 nel contesto delle visite guidate della Residenza diplomatica
(iscrizione obbligatoria vedi sito http://www.ambberlino.esteri.it/)

1 commento

  1. Una delle peggiori cose che potreste vedere a Berlino. Amo l’arte contemporanea e mi rammarica tantissimo vedere questi obbrobri. Non tanto fastidiosi per i pessimi abbinamenti, ma perchè sono proprio… brutti.
    Un motivo in più per chiudere le ambasciate.

Comments are closed.