Il tassista-fotografo Hans-Jürgen Watzlawek

«Posso fotografarle il seno? Mi piacerebbe farci una mostra». Così, per tre anni, un tassista berlinese si è rivolto a tutte le sue clienti donne. Senza nessun secondo fine, sia chiaro: Hans-Juergen Watzlawek, questo il suo nome, è un vero appassionato di fotografia. E con gli scatti raccolti negli ultimi 36 mesi ha potuto finalmente coronare il suo sogno: esporre una personale fotografica a Berlino.

Secondo quanto raccontato da B.Z., dal 2008 ad oggi Hans ha trasformato il suo taxi in un set fotografico. Ripetendo la stessa scena ad ogni fina corsa: senza giri di parole, Watzlawek chiedeva alla cliente se acconsentisse a farsi fotografare a seno nudo, per entrare a far parte di un progetto di mostra. A sorpresa, molti sono stati i “sì” delle clienti, modelle improvvisate.

E il motivo è spiegato dal diretto interessato: «Di notte», ha detto al tabloid, «si è rilassati. Chiacchieriamo. In auto si crea un rapporto di fiducia». Al punto da rendere quasi naturale che segretarie, impiegate, casalinghe, la maggior parte sopra i 40, si prestassero senza battere ciglio.

Come mai proprio il seno? É una parte del corpo che Hans descrive «naturalmente erotico» ma simbolo anche di «alimentazione, vita, sicurezza». E così, l’intraprendente tedesco ha scelto una via molto particolare per coniugare le sue passioni, sfruttando l’attività quotidiana.

Oggi l’idea della mostra è diventata realtà: l’esposizione ha aperto i battenti nella galleria Casablanca di Charlottenburg, situata in Kantstraße 93 A. Ecco alcuni scatti dell’inaugurazione, tratti dalla pagina Facebook della galleria.

Uno degli scatti di Hans-Jürgen Watzlawek

2 Commenti

  1. Berlino, periferia di lichtenberg, sali sul taxi, autista turco . Vedi dallo specchietto l´autista ti fissa il seno, dopo qualche kilometro cambia percorso e si ferma in un parcheggio. Si volta e ti chiede se puo´fotografarti le tette e tu gli dici di sí.

Comments are closed.