Previsto notevole aumento nel numero degli studenti a Berlino, aumentano anche le iscrizioni a scuole private  

17 May 2015

Share Button

 di Giovanni Semenzato

Con l’aumento di popolazione a Berlino degli ultimi anni era prevedibile che una ripercussione si verificasse prima o poi anche nel settore dell’istruzione. Tuttavia un “salto” di tali dimensioni come quello previsto da una statistica effettuata per il Senato di Berlino, ha sorpreso sia cittadini che autorità.  Infatti se dal 2004, secondo le statistiche del consiglio dell’istruzione di Berlino, il numero degli iscritti  ha registrato complessivamente una leggera diminuzione, passando da 341 mila iscritti totali a circa 330, la Steigerung  prevista nel prossimo decennio si annuncia imponente.  Entro il 2022/2023 circa 470 mila studenti frequenteranno le scuole berlinesi, secondo il calcolo effettuato per il Senato di Berlino.

L’intensità dell’aumento si differenzia tuttavia nei vari  Bezirke e all’interno degli stessi. Particolarmente intenso sarebbe l’incremento di iscrizioni in quartieri quali Lichtenberg, Treptow-Köpenick e soprattutto Pankow. Ma è da notare che anche parti di un quartiere come Friedrichshain crescono in maniera disomogenea.

A questo aumento così sorprendente, benché prevedibile, si aggiunge una mancanza di infrastrutture e di personale che sta diventando cronica nel sistema scolastico berlinese.  Per far fronte a questi problemi il comune ha annunciato un piano di costruzione di infrastrutture scolastiche e di “riattivazione” di altre sedi tra il 2015 e il 2018. Tra questi sono annoverati nuovi istituti a Pankow, Marzahn e  Lichtenberg.

Un’altra urgenza  riguarda poi il reperimento del personale. Secondo una statistica infatti sarebbero circa 1000 ogni anno gli studenti delle università di Berlino e della regione Brandeburgo, che conseguono il Lehramt, vale a dire l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole. Un numero esiguo se si pensa che la necessità di insegnanti, tra pensionamenti e posti in nuovi istituti, dovrebbe ammontare per il 2020/2021 a circa 12.600 posti vacanti a tempo pieno. Un fabbisogno che si potrebbe soddisfare, secondo la senatrice  Sandra Scheeres (SPD), con l’impiego di insegnanti da altri Bundesländer. Tuttavia la questione potrebbe essere più complicata e non è da escludere che si faccia più massiccio il ricorso ai così detti Quereinsteiger (“i supplementari”), che già di recente ha avuto un notevole incremento.

All’aumento di iscritti nei prossimi anni si affianca un altro fenomeno recente che non ha precedenti né a Berlino né in generale nel sistema educativo tedesco. Negli ultimi dieci anni infatti, seguendo la statistica del consiglio per l’istruzione di Berlino, l’iscrizione di studenti a scuole private è aumentata di più del 30%, con un aumento medio costante di circa 1000 unità, da 20 000 a più di 30 000 iscritti. Un dato ancora più degno di nota se si considera che il numero complessivo degli iscritti nello stesso arco di tempo è leggermente diminuito.

Le cause di questo fenomeno sono molteplici. In parte riguardano le differenze economiche tra la popolazione di quartieri berlinesi come Prenzlauerberg, Pankow o Friedrichshain. In parte sono da riferire alle carenze del sistema scolastico, di cui maggior responsabile è stata la mancanza di una politica di finanziamento dell’istruzione a Berlino negli ultimi anni. A queste cause inoltre non sembra improbabile che verranno ad aggiungersi i problemi legati alla scolarizzazione massiva prevista nei prossimi anni.

Share Button