Gentrificazione a Berlino, la minaccia immobiliare sul RAW-Tempel

23 June 2014

Share Button

È uno degli angoli di Berlino più apprezzati dai giovani, grazie alla concentrazione di locali e club che danno vita ad un piccolo “quartiere non riconosciuto” del divertimento notturno della capitale tedesca.

Situato in Revaler Straße, dove un tempo sorgeva un vecchio deposito ferroviario dell’esercito prussiano, il RAW è oggi uno dei cuori pulsanti di Friedrichshain e ospita locali dedicati al rock (Cassiopeia, Astra Kulturhaus) e musica elettronica (Suicide Circus).

L’associazione Friedrichshainer Kulturverein RAW-tempel e.V, formata da un gruppo di residenti e artisti locali, che dal 1999 ha contribuito a fare rinascere l’area dismessa, oggi però deve affrontare una nuova minaccia.

Secondo quanto riporta oggi la Berliner Zeitung, infatti, il futuro del RAW-tempel sarebbe a rischio: un gruppo di investitori, di concerto con i proprietari dell’area, sta pensando di costruire condomini di appartamenti proprio lì, in quei 70mila metri quadrati a pochi passi dalla fermata di Warschauer Straße.

Questo significherebbe la fine non solo per i molti locali che animano l’area di notte, ma anche per gli spazi espositivi dedicati all’arte e i progetti ricreativi (oltre 30) destinati a bambini e adolescenti. La gentrificazione sta colpendo anche qui, più forte che mai.

Ora la salvezza passa dalla politica: i Verdi, che amministrano il quartiere, hanno già dichiarato battaglia per preservare l’area, che potrebbe essere destinata “ad uso speciale ricreativo e culturale”. La prospettiva di una battaglia legale, però, è alle porte. E potrebbe durare anni.

Share Button