Allontanato dal Berghain il comico americano Conan O’Brien

18 December 2016

Share Button

Allontanato dal Berghain il comico americano Conan O'Brien

I primi di dicembre Conan O’Brien si é aggiunto alla lista dei cosiddetti “rimbalzati” del Berghain, vale a dire quelle persone che sperano di entrare nel celebre locale e non ci riescono perché non abbastanza cool, non abbastanza sobri, non abbastanza silenziosi o non abbastanza nelle grazie estemporanee del bouncer di turno.
Il famosissimo comico americano, attualmente in onda sulla TBS con il suo show omonimo “Conan”, ha infatti cercato di violare lo spazio del celebre tempio della nightlife berlinese, non senza aver inscenato prima un piccolo show all’esterno.
Dopo aver parlato con alcune persone in attesa e aver tentato di “diventare cool” indossando un cappotto e degli occhiali presi temporaneamente in prestito da uno sconosciuto, è stato infine bloccato all’ingresso insieme alle sue telecamere. “Ma indipendentemente dal fatto di non poter entrare, come pensi sia vestito?” ha però rilanciato prima di andarsene, mentre il buttafuori lo rassicurava con un “benissimo” di rito, prima di tornare al suo lavoro.

La gag, va detto, non ha risparmiato flessioni di cattivo gusto e battute volgari. A un ragazzo che, prima del tentato ingresso, lo esortava a mantenere la calma perché i membri dello staff del Berghain “sono come gli animali, sentono la paura”, il comico di origine irlandese ha risposto “Animali? Hai detto animali? Oh, meno male, avevo capito clistere!”, giocando in modo più che pecoreccio sull’assonanza tra animals ed enemas.
Ha poi cercato di far ripetere piú volte allo stesso ragazzo la parola “Kreuzberg”, ricordando un celebre passaggio di Marjory di “Little Britain” e infine ha fatto dell’ironia di pessimo gusto sulla miopia di un’altra persona, dopo aver indossato i suoi occhiali (“sei cieco quanto un pipistrello, non riesco a vedere niente!”).


L’episodio ha fatto arrabbiare The Black Madonna, al secolo Marea Stamper. “Trasformare uno spazio del genere in una burla per un pubblico americano prevalentemente eterosessuale e presentare il Berghain solo come un locale privato e gay è semplicemente sbagliato” ha dichiarato la celebre dj e producer su Instagram. Ha quindi aggiunto: “un conto è farsi selfie all’esterno, un altro è cercare di portare milioni di persone in procinto di avere Trump come presidente in uno spazio che è tutelato per ragioni ben precise”.
Trovate qui il video della performance di O’Brien e del suo allontanamento dal Berghain.

Share Button