AperturaAttualitàCronacaCronaca: Berlino

Le cimici dei letti sono arrivate anche a Berlino

Il problema si era presentato inizialmente a Parigi e qualcuno, nel resto d’Europa, aveva forse sperato che lo si potesse contenere nella capitale francese o almeno nel Paese. Se c’è una cosa che gli ultimi tre anni ci hanno insegnato, tuttavia, è che, quando gli esseri umani si muovono, con loro viaggiano anche una varietà di altre forme di vita indifferenti alle distinzioni geografiche e con un concetto discutibile dello spazio personale. Ed è così che le cimici dei letti sono arrivate anche a Berlino.

Le segnalazioni si moltiplicano sui social e sui media e il settimanale Der Spiegel ha anche intervistato un disinfestatore professionista per confermare i timori della popolazione: la capitale tedesca sta facendo i conti con un’infestazione massiccia di cimici dei letti. Anche se la maggior parte delle persone preferisce non parlarne, questi fastidiosi insetti sarebbero ormai comuni in tutta la città, nelle case private come nei luoghi pubblici, negli hotel di lusso come nei B&B.


Leggi anche:
Calabrone asiatico a Berlino: rimosso un nido con migliaia di insetti

 

Evacuata un’intera ala del carcere

Naturalmente, i professionisti dell’ospitalità chiedono soprattutto discrezione: la presenza di cimici delle camere non è certo un dato che i gestori di alberghi e pensioni desiderano rendere noto al pubblico. Per questo, ai disinfestatori si chiede spesso di arrivare “in borghese”. Lo stesso si può dire dei cinema, nelle cui poltrone i fastidiosi insetti amano annidarsi. E poi, naturalmente, ci sono i sedili imbottiti della metro. Nel carcere di Plötzensee, un’intera ala ha dovuto essere evacuata a causa di una massiccia infestazione nei letti dei detenuti.

L’Associazione tedesca per la disinfestazione ritiene che la crescente diffusione di cimici dei letti in Germania sia direttamente ricollegabile al rinnovato desiderio di viaggiare, scaturito dalla fine della pandemia di COVID-19. I parassiti potrebbero infatti essere arrivati in Germania nascosti nei sedili degli aerei delle compagnie low-cost, negli indumenti dei passeggeri e nei loro bagagli. E, dal momento che la loro fonte primaria di cibo, proprio come avviene per le zanzare, siamo noi, questi sgradevolissimi animali hanno trovato nella metropoli tedesca un luogo ideale nel quale prosperare.

Le cimici dei letti mordono, ma non portano malattie

L’unica buona notizia è che, pur nutrendosi di sangue e provocando quindi fastidiose irritazioni della pelle, questi insetti non trasmettono malattie di alcun genere. Tuttavia, una volta individuate, le cimici non possono essere eradicate con rimedi casalinghi: l’unico modo di liberarsene è rivolgersi ai professionisti della disinfestazione.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
i