M'AMA ART (1) copy

Articolo Sponsorizzato da M’AMA.ART

Torna M’AMA.ART, con un concept rinnovato, in un splendido spazio nel cuore di Mitte, a due passi dalla Sinagoga. Il nome M’AMA.ART è già da tempo sinonimo di qualità, arte e gusto a Berlino e, a partire dal 24 di novembre, inizierà una nuova avventura in abbinamento a un altro brand che ha fatto della cultura e del buon cibo un marchio di fabbrica. M’AMA.ART ha infatti trovato una nuova, perfetta collocazione presso il caffè/galleria d’arte Lawrence, di Frank Alva Bücheler e Bashar Hassoun, nella centralissima Oranienburger Straße.

Questa nuova realtà promette di diventare uno splendido polo di incontro e contaminazione fra stili e culture, cibo e arte. Ognuna delle due realtà, infatti metterà in gioco la propria storia e le proprie radici, creando una commistione fra cultura italiana e cultura araba, scoprendo il terreno comune che da millenni lega il Mediterraneo al Medio Oriente.

 

M'AMA.ART LAWRENCEQuella dell’incontro di culture, d’altra parte, è la cifra stilistica di Alessia Montani, fondatrice insieme a Luigi Grasso di M’AMA.ART, che gestisce molteplici progetti dedicati all’arte e al cibo, fra Italia e Germania. Fra questi c’è la Zahir Country House, un relais hotel a Noto, che mette le esperienze multiculturali al centro della propria offerta.

Quello che ha portato M’AMA.ART al Lawrence, quindi, è un percorso che prosegue da anni e che si è svolto in più tappe, coltivando passioni intrecciate che vanno dalla ricerca su varietà di grano che risalgono a migliaia di anni fa – e che possono essere utilizzate tutt’oggi – fino all’arte contemporanea e alle collaborazioni con alcuni dei più grandi nomi del panorama internazionale. D’altra parte, il cibo è da sempre, nella cultura italiana, una forma d’arte che nutre i sensi e lo spirito contemporaneamente.

L’appuntamento, quindi, è per il 24 novembre, a partire dalle 17, presso il caffè galleria d’arte Lawrence, in Oranienburger Straße 69 (qui l’evento ufficiale).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here