Bassy Club
Photo by benjamin.krause

È ufficiale, anche il Bassy Club chiuderà. Dopo il White Trash, un altro storico club berlinese chiuderà i battenti alle soglie dell’estate, come confermato dal gestore ai cronisti della Berliner Zeitung. Alla base del problema un aumento dell’affitto, a gennaio, ma anche il cambiamento del quartiere in cui si trova il locale, a Schönhauser Allee, Prenzlauer Berg, che avrebbe portato a una diminuzione dei clienti e quindi all’aumento dei costi. A questo si aggiungono le complicazioni della burocrazia e di una città che “non ci ha sicuramente reso le cose facili”.

Insomma, tra le cause del problema ci sarebbe anche l’immancabile gentrificazione, che sta rendendo i quartieri di Berlino sempre più residenziali, anche quelli che precedentemente avevano un profilo più “alternativo” e compatibile con il tipo di intrattenimento offerto dal Bassy.

Per salvarsi, sempre in base alle dichiarazioni rilasciate alla stampa dal gestore, il locale avrebbe dovuto diventare “più commerciale”, ma i proprietari sono risoluti a non perseguire questo scopo. “Il Bassy non si piegherà all’avidità del mercato” ha sottolineato un membro dello staff, per poi dichiarare di conservare la speranza che le nuove generazioni possano, un giorno, far rivivere nella stessa zona, e magari nello stesso locale, quello che è stato per anni lo spirito del Bassy Club. “Siamo la vecchia guardia, la nostra missione culturale può dirsi compiuta” ha concluso con un pizzico di amarezza, ma mostrando comunque un atteggiamento molto combattivo.

Molte band hanno calcato negli anni il palco del Bassy Club, tra le tante, i Boss Hoss, celebre band berlinese country e western.