Francoforte abbandona gli obiettivi di bilancio: la città cresce troppo

0
24
Foto © ArcCan/ Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0 / remixed by Il Mitte
Foto © ArcCan/ Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0 / remixed by Il Mitte
Foto © Darrins/ Flickr / CC BY-SA 2.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – La città è ormai da tempo diventata una delle mete predilette dell’immigrazione in Germania. Un trend accentuato ancora di più dalla crisi. Francoforte è molto ricca e vivibile e sembra che tutti vogliano trasferircisi.

Non è certo una cattiva notizia, ma gli arrivi di nuovi abitanti significano anche non pochi problemi generati dal conseguente profondo mutamento che la città si trova a vivere. Un effetto importante di questa crescita è arrivato ieri in conferenza stampa in comune.

Olaf Cunitz (Verdi) Uwe Becker (CDU), rispettivamente sindaco e Kämmerer – che potrebbe essere l’equivalente dell’assessore al bilancio –  hanno annunciato la rinuncia agli obiettivi economici che la giunta attuale si era data. Ciò significa che il pareggio di bilancio, fino ad ora previsto per il 2020, sarà rimandato a data da definirsi. Causa di questo slittamente, secondo Becker e Cunitz è proprio l’esponenziale crescita degli abitanti che richiede politiche costose di adeguamento delle infrastrutture e dei servizi.

E’ sufficiente un colpo d’occhio sulla skyline e le innumerevoli gru che si affiancano ai grattacieli per capire che la città è in forte espansione. Il primo problema infatti è proprio legato all’edilizia. Diverse volte abbiamo parlato delle scaramucce tra i movimenti politici di quartiere e l’amministrazione a causa di una scarsa vigilanza rispetto alle tendenze alla speculazione di grandi imprese e della stessa municipalizzata ABG.

Conseguentemente, secondo problema, i prezzi delle case sono schizzati alle stelle e le politiche cittadine latitano sebbene più volte l’amministrazione abbia annunciato la costruzione di nuova edilizia popolare per poter avere un effetto “calmiere” sugli affitti.

In conferenza stampa è stato citato uno studio che prevede un aumento di circa 300 mila abitanti per tutta la zona del Reihn-Main da qui fino al 2030 e di questi circa la metà sarà destinata a Francoforte città che, in questo modo, supererà le 850 mila unità. Attualmente gli abitanti sono circa 700 mila.

Accanto all’espansione, Cunitz e Becker hanno sottilineato che a mettere molta pressione sulle finanze comunali è poi l’aumento della spesa sociale e per i giovani. Si è infatti registrata una rilevante crescita di “Bedarfsgemeinschaften”, cioè di coloro che richiedono l’aiuto economico del comune. Se nel 2012 si trattava di 36600 unità, quest’anno il numero è salito già a 37200.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!