TEUTONICHE SCHEGGE – Saggezza popolare

2
52

La pioggia qui non è torrenziale: è apocalittica.
Per rinfrancare un po’ l’umore provato dai continui, violenti attacchi d’ira di Giove-che-più-pluvio-non-si-può (e che, puntualmente, sono sincronizzati con le mie sortite sulle due ruote), mi dò alla saggezza popolare.

Una cara collega, assistendo all’ennesima sceneggiata del Capo Supremo dell’ufficio, mi ha scritto un messaggio consolatorio: “Miriam, tutto ha una fine, solo il wurstel ne ha 2” (“alles hat ein Ende, nur das Wurst hat zwei“).
Come condensare in 9 lemmi una cultura, un popolo, un’essenza. Il solo infinito, per i crucchi, sta nel loro capolavoro culinario, nel salsicciotto come Giano bifronte, come palindromo sollazzo del palato, come simmetrico, sempre uguale a se stesso, rassicurante, sfrigolante maiale in forma modular-tubolare.
Provo a pensare allo stesso modo di dire in forma di spaghetti, eppure sarà la loro natura affusolata, la loro tendenza a deformarsi col calore e ad arricciarsi in forme poco canoniche, ma non mi suona.

Del resto, “la prova per il budino viene quando lo si mangia” (“der Beweis des Puddings ist im Essen“), e forse solo quando mi convertirò all’infinita pragmaticità del Wurstel comprenderò lo spirito teutone.
Sempre restando in ambiti limitrofi al commestibile, mi sembra non faccia una piega che in Germania non siano gli asini a volare, bensì i maiali (“wenn Schweine fliegen“).
Così come il fatto che per disentegrare l’amor proprio di un avversario ne si insulti la madre, che qui “succhia maiali” (“deine Mutter säugt Schweine“).

Nonostante cerchino in tutti i modi di trovare una regola per essere creativi (ci deve pur essere uno schema per esser fuori dagli schemi, no?), i cari crucchi, che ormai, si sa, ho imparato ad apprezzare, sanno bene che “un’ascia in casa a togliere il carpentiere di torno” (“Die Axt im Haus erspart den Zimmermann“): se non vuoi che il disordine, l’improvvisazione e la spontaneità crescano come erbacce nel tuo orticello, conviene avere sempre una batteria di battute e proverbi di scorta come deterrente.

 

2 COMMENTS

  1. Cara Miriam,
    capisco che è difficile il tedesco e l’umorismo berlinese ancora di più perciò
    “deine Mutter säugt Schweine“ vuol dire: la tua mamma allatta maiali
    non “succhia”…e cioè non si insulta la madre ma i figli…

Comments are closed.