Apertura

Muore a causa del GHB a Berlino: accusato il partner sessuale

Il pubblico ministero ha presentato un’accusa di omicidio nei confronti di un 56enne, che avrebbe causato la morte di un 42enne con il GHB, durante un incontro sessuale tra i due uomini avvenuto lo scorso 13 dicembre a Berlino.

Il GHB (acido gamma-idrossibutirrico) è una sostanza chimica con effetti depressivi sul sistema nervoso centrale. Oltre a essere utilizzato in ambito medico, è utilizzato anche in contesti ricreativi, dove è noto per i suoi effetti euforizzanti e sedativi. In Germania, ci si riferisce a questa sostanza con l’espressione “Gocce KO”, a causa della sua capacità di ridurre consapevolezza e capacità di resistere. Può essere molto pericoloso e portare a gravi effetti collaterali, tra cui perdita di coscienza, convulsioni e in casi estremi, appunto, la morte.

Muore 42enne, vittima del GHB. Accusato un 56enne

La tragedia si è verificata nel distretto berlinese di Wedding e i due uomini si erano conosciuti su una piattaforma di dating specificamente dedicata alla comunità gay, per poi incontrarsi nell’appartamento della vittima. Secondo quanto sostenuto dalla pubblica accusa, il 56enne avrebbe somministrato al 42enne del GHB e l’avrebbe inoltre colpito alla testa durante l’atto sessuale, allo scopo di aumentare il suo piacere.

L’accusa ritiene inoltre che, adottando questi comportamenti, il 56enne abbia almeno accettato il rischio che il partner sessuale potesse morire, cosa che si è in effetti verificata. Subito dopo, il 56enne era fuggito dall’appartamento in preda al panico, per poi essere arrestato una settimana dopo, il 20 dicembre. Attualmente, si trova in carcere.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio