AperturaAttualitàRubriche

Berlitaliani, Consigli su Berlino da gente che ci vive: Gianluca Vallero

Questa è una rubrica di consigli atipici su Berlino, nel senso che abbiamo fatto una serie di domande sulla città a italiani che ci vivono e che noi riteniamo molto interessanti. Hanno età e storie diverse e si muovono in vari ambiti professionali, ma sono tutti accomunati da un approccio originale alla vita e dalla loro profonda conoscenza di una città che cambia per ciascuno e alla fine è unica per tutti. Mettetevi comodi e rilassatevi, quindi. State per attraversare una Berlino diversa, la Berlino dei connazionali che ne conoscono ogni piega. Questa è Berlitaliani.

Gianluca Vallero

Presentazione

Nome: Gianluca Vallero
Professione: doppiatore, regista
Da quanto tempo sei a Berlino: dal 1987

Cosa ami di Berlino

Il fatto che ogni quartiere ha un carattere diverso e a seconda del tuo stato d’animo riesci sempre a trovare quello giusto per sentirti a casa.

Cosa odi di Berlino

L’atteggiamento “poco aggraziato” di molti suoi abitanti, cosa alla quale, anche dopo molti anni, non sono riuscito ad abituarmi.

Posto preferito per mangiare

One and only“, il mio vietnamita preferito, che si trova sulla Goltzstraße. Lo frequento da anni e il suo Pho Xao è favoloso. Imperdibile è anche il mercato di Winterfeldtplatz, con la sua ottima gastronomia multietnica.


Iacopo Buonaguidi

Leggi anche:
Berlitaliani, Consigli su Berlino da gente che ci vive: Iacopo Buonaguidi

Posto preferito per rilassarsi (escluso il divano di casa!)

il monumento in cima al Viktoriapark, da cui si gode un ottimo panorama della città. Un’occasione piacevole per stare insieme a persone di tutte le età e di culture differenti. È perfetto per scambiare due chiacchiere, bevendo una birra o un bicchiere di vino con gli amici.

Posto preferito per divertirti

Il cinema Lichtblick sulla Kastanienallee, con la sua straordinaria selezione di film al di fuori del mainstream. Inoltre è l’unico cinema in città a proiettare settimanalmente “Il cielo sopra Berlino“, un film che amo particolarmente.

Posto preferito per la cultura

Sicuramente la Staatsbibliothek di Potsdamer Platz. Mi sembra il posto migliore per immergersi completamente nella lettura e nella scrittura. Lì traggo sempre moltissima ispirazione per i miei film.

Posto preferito per lo sport

Il Volkspark Schöneberg. Mi piace perché è generalmente poco affollato, dispone di molte attrezzature per praticare ginnastica all’aperto, tavoli da ping pong ed è lo spazio ideale per fare jogging.

Passeggiata ideale

Amo molto passeggiare lungo il Landwehrkanal e per il Gräfekiez, aree che conosco bene, ma che ho “riscoperto” anche grazie a Giroberlino, un servizio di visite guidate che offre uno sguardo inconsueto sulla città anche per chi, come me, vive a Berlino da molti anni.

Distretto preferito

Sono particolarmente legato a Kreutzberg 36, perché è un quartiere di cui conservo ancora moltissimi ricordi e nel quale ho abitato quando c’era ancora il Muro. La mia casa si trovava proprio a Schlesisches Tor, a due passi dal Muro.

Il luogo di Berlino dove hai vissuto il momento più bello (se ti va di raccontarcelo!)

Il Cinemax di Potsdamer Platz quando, nel 2000, hanno proiettato e premiato il mio primo cortometraggio “Finimondo” che era in concorso alla Berlinale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

Articoli Correlati

Lascia un commento

i