AperturaAttualitàInformazioni di ServizioVivere in Germania

Berlino: da gennaio si potrà di nuovo acquistare il biglietto dell’autobus in contanti

Da quasi tre anni a questa parte, sugli autobus della BVG (l’azienda dei trasporti pubblici berlinesi) non è più possibile acquistare il biglietto in contanti. La misura, era stata introdotta a marzo del 2020 allo scopo di proteggere il personale, dal momento che i mezzi continuavano a circolare normalmente. Onde evitare i contatti fra conducenti e passeggeri, sono state chiuse al pubblico l’area di guida e la porta di entrata e la possibilità di acquistare il biglietto direttamente sul mezzo, in contanti, è stata eliminata. Adesso, però, l’azienda ha annunciato l’intenzione di reintrodurla a partire dal 16 gennaio.

I dipendenti della BVG sono contrari alla reintroduzione della possibilità di acquistare il biglietto in contanti direttamente sul bus

A dire il vero, né la BVG né il personale in servizio sugli autobus è entusiasta dell’idea. Gli autisti, in particolare, sono fortemente contrari e hanno chiesto di rinunciare alla reintroduzione di questa vecchia abitudine nel servizio cittadino. Era già stata necessaria una lunga negoziazione con i rappresentanti del personale, nel 2021, per far accettare la riapertura della porta anteriore e la vendita dei biglietti in modalità contactless (quindi solo con bancomat e carta di credito). Il ritorno ai pagamenti in contanti sembra, fra tutte, la misura più sgradita ai dipendenti della BVG.

L’azienda, per mezzo del portavoce Jannes Schwentu, ha reso chiaro che a forzare la mano è stato il Dipartimento del Senato per l’Ambiente, la Mobilità, i Consumatori e la Protezione del Clima e che la BVG si considerava legalmente non obbligata a offrire la vendita in contanti, dal momento che erano disponibili altre opzioni di pagamento.


Leggi anche:
Berlino: il biglietto a 29 Euro sarà prorogato fino a marzo 2023

Il Senato di Berlino, tuttavia, ha controbattuto che le condizioni di trasporto dell’Associazione dei trasporti di Berlino-Brandeburgo (VBB), che sono vincolanti per la BVG, non sono ancora state adattate. Inoltre, i passeggeri che non possono pagare con carta dovrebbero comunque essere messi in condizione di viaggiare legalmente sugli autobus. Cecondo il Segretario di Stato Meike Niedbal (Verdi) l’impossibilità acquistare il biglietto in contanti si profila come una giustificazione al viaggiare senza biglietto.

Le vendite dei biglietti sono crollate

È pur vero che, da quando l’opzione del pagamento in contanti è stata rimossa, le vendite di biglietti sono crollate drammaticamente, arrivando a circa 112.000 Euro al mese nel periodo fra gennaio e luglio di quest’anno (contro i 19 milioni registrati nel 2019). Si può quindi ipotizzare che anche questa considerazione abbia spinto la BVG a intraprendere di nuovo la complessa conversione del sistema, in termini di tecnologia e formazione del personale.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte su Facebook!

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
i