Il rinvio dell’apertura del nuovo aeroporto di Berlino sta avendo conseguenze gravissime. Non soltanto in termini di aumento dei costi totali della struttura e di popolarità di Wowereit, ma anche nei confronti dei dipendenti: molti di quelli che erano stati assunti in previsione dell’inaugurazione, infatti, sono oggi a rischio licenziamento.

Per 165 di loro, in effetti, questa prospettiva è già realtà: sono i dipendenti dei negozi, assunti e poi rapidamente scaricati. Altri 25 potrebbero incappare nella stessa sorte nelle prossime settimane. A riferirlo è stato Ralf Christoffers del Linkspartei, durante un’interrogazione parlamentare promossa dalla CDU.