Un palazzo di lusso mette a rischio l’East Side Gallery

27 February 2013

Share Button

east-side

Abbattere un pezzo dell’East Side Gallery per costruire appartamenti di lusso ed un ponte pedonale sulla Sprea? L’ultima follia della gentrificazione, a Berlino, andrebbe a colpire il secondo monumento più visitato della città, la sezione di Muro ricoperta di graffiti che costeggia il fiume a Friedrichshain. Lo ha confermato al Die Welt anche il sindaco del quartiere, Franz Schulz.

La notizia ha suscitato stupore, indignazione, e una rabbiosa reazione da parte dei berlinesi, che su internet hanno indetto diverse iniziative per salvaguardare uno dei simboli della capitale tedesca. “La più lunga parte restante del muro sulla vecchia striscia della morte ed il lungofiume sarebbero completamente e permanentemente distrutti“, mette in guardia una di esse.

A mettere in pericolo l’East Side Gallery è il progetto Living Levels, un palazzo di 15 piani contenente appartamenti dai 58 ai 194 metri quadrati che verrà edificato proprio nella Mühlenstrasse, a poche centinaia di metri dall’Oberbaumbrücke, il maestoso ponte in mattoni rossi che collega Friedrichshain e Kreuzberg. I prezzi andranno dai 2750 ai 7800 euro al metro quadro.

lviing

Parti di muro dovranno essere spostate dalla loro posizione originaria per permettere l’accesso degli abitanti al palazzo ed il collegamento con il nuovo Brommybrücke (leggi la sua storia), che permetterà a pedoni e ciclisti di attraversare la Sprea. “Non ci sono alternative”, ha già sentenziato Schulz.

Staremo a vedere. I lavori cominceranno in questi giorni e, in teoria, dovrebbero terminare nel 2015. C’è già stata qualche manifestazione di protesta: Friedrichshain, del resto, è sempre stato un quartiere molto attivo in questo senso, perfettamente consapevole dei problemi legati alla gentrificazione e all’edilizia. Per firmare la petizione, clicca qui

Leggi anche:
Non solo East, il futuro prevede anche una “West Side Gallery”
“Proteggiamo l’East Side Gallery dai turisti vandali”

Share Button