SoundCloud, l’azienda tedesca ha esaurito il finanziamento

28 July 2015

Share Button
45243-1Uxm061424619862

© SoundCloud

Talvolta ciò che percepiamo in un determinato modo, nella realtà si veste di quello opposto. Non sappiamo se sia realmente il caso di SoundCloud, superpotenza del “music-social-streaming”.

A quanto sembra, da un report da parte di Digital Music News, l’azienda tedesca con base a Berlino, starebbe per esaurire il suo finanziamento, nonostante la sua valutazione sia salita a oltre 700.000.000 di dollari. Dunque è allarme rosso e lo sarà ancora di più nei prossimi mesi.

Una fonte molto vicina alla società ha annunciato che SoundCloud richiederà, entro la fine dell’anno, un piano di emergenza, sia da investitori esistenti come Union Square Ventures che, eventualmente, da una banca.

Alla base delle problematiche legate alla società, ci sono le quote e le licenze verso le major discografiche, in modo particolare con Warner Music Group. Ad ogni modo, i vertici del più popolato contenitore di tracce audio in streaming stanno lavorando per tornare a galla, per questo la decisione di optare per un servizio di abbonamento.

SoundCloud-new-Berlin-Office-3

© SoundCloud

La notizia è di stamattina, ma i dettagli sono piuttosto vaghi; non sono contemplati né il prezzo, né tantomeno il calendario di lancio dell’iniziativa.

Ma che ne sarà, quindi, del libero accesso che la piattaforma ha offerto fino ad oggi?

Alex Ljung, co-fondatore di SoundCloud, assicura che il Free-Access rimarrà la pietra miliare del servizio.

“Ci sono tre milioni di persone loggate on line, non possiamo chiedere ad ognuna di loro di aprire un abbonamento con noi.” Ha detto Ljung, durante una conferenza al Midem di Cannes, una delle più importanti fiere della musica in Europa.

Share Button