Un incontro a Berlino con l’associazione per la salute mentale italiana in Germania

21 November 2015

Share Button
Fabrizio-Gifuni-Luciano-Sovena-a-Berlino-per-Italian-Film-Fest-Ottobre-2014

© rbcasting.com

Salutare e.V. è l’associazione per la salute mentale italiana in Germania, senza scopi di lucro. Nasce a Berlino, nell’ottobre 2013, da un’idea di Luciana Degano, che contattò un gruppo di clinici e di esperti della migrazione italiana per rispondere ad un bisogno della comunità crescente. Il bisogno di assistenza coordinata, di rete, di informazioni, di formazioni, di eventi italo-tedeschi inerenti la salute mentale. Si rivolge quindi ai pazienti come ai clinici come ai curiosi ed ai propositivi in generale. Per confrontarsi, e non più scontrarsi, con il sistema tedesco al proprio arrivo da migranti in Germania.

Forse vi ricorderete in particolare di un evento di alto livello culturale organizzato da Salutare e.V. e dall’Istituto Italiano di Cultura di Berlino, all’interno dell’Italian Film Festival 2014 di cui vi abbiamo parlato su Il Mitte l’anno scorso: la toccante celebrazione dell’anniversario dalla morte di Franco Basaglia, con proiezione del film “La città dei matti” e successiva interessante discussione tra esperti al cinema Babylon e con la partecipazione dell’attore Fabrizio Gifuni e dello psichiatra Peppe dell’Acqua.

Durante lo stesso anno l’associazione ha portato avanti diversi progetti di formazione professionale (tra cui un corso fondamentale sugli aspetti legali della professione clinica a Berlino) dedicati a operatrici e operatori della migrazione di tutte le nazionalità, con successo e interesse di pubblico. La coordinazione e direzione è principalmente gestita dalle socie fondatrici, le dottoresse Luciana Degano, Valentina Campanella, Giulia Borriello e Annalisa Maggiani, e più recentemente anche dalla socia Silvia Bonapace. Operative anche clinicamente e socialmente su Berlino da diverso tempo, riferimento e aiuto concreto per molte italiane e italiani.

Ora, è arrivato il momento per Salutare e.V. di una grande riunione dei soci o aspiranti tali, curiosi ed amici, con un evento al Frauenzentrum S.U.S.I. di Schöneberg le fondatrici dell’associazione parleranno dei progetti in cantiere per il 2016 e risponderanno alle nostre domande. L’associazione ideata nel 2013 é approvata definitivamente ad inizio 2015 come associazione senza scopo di lucro con l’obiettivo di avviare iniziative culturali, scientifiche e di ricerca e formazione nell’ambito della salute mentale in un contesto europeo. “Salutare e.V.” é un’associazione indipendente, di cui possono far parte sia gruppi/associazioni che singole persone attive in campo culturale, sociale e sanitario. “Salute mentale e migrazione” é un tema che sta loro particolarmente a cuore e che sarà approfondito anche tramite la presentazione di un bel libro della psicoanalista Elena Liotta.

L’evento Facebook ufficiale.

img_3937

Ecco il programma previsto per la serata:

18.30 La associazione “Salutare e.V. – associazione per la salute mentale italiana in Germania, si presenta.

Le fondatrici dell’associazione parleranno dei progetti in cantiere per il 2016 e risponderanno alle Vostre domande. Potrà avvenire la registrazione dei nuovi soci.

Un ringraziamento particolare a S.U.S.I., senza il cui sostegno l’associazione non si sarebbe costituita così velocemente.

Kaffeepause mit Kuchen / piccolo rinfresco

19.30 Buchvorstellung und Vortrag

S.U.S.I. und “Salutare e.V.” laden Sie herzlich zu der Veranstaltung mit der italienischen Psychologin und Psychoanalytikerin Elena Liotta am 26 November 2015 um 19.30 Uhr ein.

Innere Bilder der Migration“ con Elena Liotta e Annalisa Maggiani

Presentazione del libro della psicologa psicoanalista Elena Liotta. Il libro “L´alba del gioco” di Elena Liotta tratta del metodo psicoterapeutico del sand play. Nella conferenza verranno dati esempi dal metodo del sand play dove le immagini interiori della migrazione prendono vita nelle “sabbie”, creano reazioni e consapevolezza, le immagini verranno mostrate e commentate.Il lavoro di Elena Liotta parte dagli aspetti psicodinamici della migrazione  in donne e bambini.“L’alba del gioco. Psicologia della prima infanzia e il Sandplay di Dora Kalff” – Edizioni Magi- Roma, 2011


Elena Liotta è psicoanalista, docente, supervisora in Italia presso numerosi centri contro la violenza sulle donne: Pisa, Viareggio, Orvieto, Cole Val d´Elsa. Tra i numerosi libri citiamo “Su anima e terra. Il valore psichico del luogo” Magi ed, 2005 e “A modo mio. Donne tra creatività e potere”- Edizioni Magi- Roma 2007.

Annalisa Maggiani è psicologa, danza-movimento terapeuta (Apid, Art Therapy italiana) a Berlino, dottoressa in filosofia, MA in Art Psychotherapy Goldsmiths College University of London, performer e danzatrice. Lavora a S.U.S.I. dal 2007 dove fornisce consulenza psicologica in italiano e conduce anche il corso di danzaterapia in un gruppo di donne interculturale.

Brindisi finale.

La moderazione sarà a cura di una operatrice del Frauenzentrum.

@ S.U.S.I. Frauenzentrum

Bayerischer Platz 9, 10779 Berlin (Eingang Innsbrucker Str. 58), tel. 030 78 95 93 94

Share Button