Povera ma sexy: “7 anni”, 100esima e ultima cartolina

18 September 2017

Share Button

Photo by tinto©

* di Nora Cavaccini

Si dice che i grandi amori entrino in crisi, dopo sette anni.
Il mio ci ha messo molto di più e l’ho perso un giorno qui, a Berlino, in un parco vicino Kollwitzplatz, mentre fuori era primavera.
Se ne è andato di spalle.
Ero a Berlino anche quando il telefono, qualche tempo dopo, squillava, e una voce anonima e lontana mi comunicava che mio padre era morto.
A Berlino sono tornata, senza le sue ceneri, e in un cimitero grande quanto un fazzoletto di terra – nella silenziosa Mitte che sprofondava nel gelo – ho portato alla sua memoria un fiore.
Poi ho perso le foglie, come fa l’albero davanti casa e, come lui, nell’inverno berlinese, sono diventata una cosa magra e secca.
La vita mi si è spaccata sotto i piedi come se qualcuno avesse lanciato con forza un sasso nella Spree, quando il fiume scorre sotto una sottile lastra di ghiaccio e le acque, da basso, emergono scure.
La città mi si è stretta intorno.
Qui ho ricominciato tutto da capo guardando da lontano a chi – sopravvivendo al tempo e allo spazio – è rimasto nella mia vita, e a chi se ne è andato.
Ho cambiato lavori, idiomi, amici. Ho aperto la mia casa a degli sconosciuti.
Ho visto edifici crollare e altri rinascere da un buco.
Ho assistito al corso della storia che mutava, guardando fuori da una finestra la neve scendere, mentre qualcuno entrava in una redazione di Parigi e faceva una strage. Ho ballato, ho gridato, ho amato di nuovo, mai casualmente.
Ho aperto un blog e ho scritto di cento luoghi di questa città a cui è legato un ricordo, o un fatto.
E mentre, in una lenta processione, tutto questo accadeva, credo di essere diventata grande.
Sono passati sette anni.
Dicono che sia il tempo in cui i grandi amori entrano in crisi.
E forse è vero.
Sto qui a chiedermelo e intanto ti lascio un po’ andare dentro, Berlino. Magari ti perdo, per poi ritrovarti.
Chissà.

 

  • Naviga la mappa per foto e per maggiori informazioni sul luogo che ha ispirato la cartolina ☟⬇⬇↓

 

* Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Con la cartolina di oggi – 7 anni – l’autrice prende una pausa da questo progetto.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno seguito fino ad ora e il quotidiano “Il Mitte” che ha ospitato, con fiducia e affetto, le mie cartoline.

Nora

 

Share Button