capodanno

di Alessia del Vigo

Chi non l’ha già vissuto almeno una volta, non ci crede, ma Berlino si trasforma in un girone infernale dei fuochi d’artificio. Nei giorni che precedono la festa di San Silvestro, ecco che aprono in ogni angolo negozi di fuochi d’artificio, pistole a salve e miracoli della polvere da sparo non necessariamente certificati. Non tutti i quartieri offrono la stessa densità di esplosioni, ma si consiglia sempre di non girare troppo tra le 23 e le 3 di notte. Partendo da questo presupposto che cosa offre la città di Berlino? Che cosa fanno i locali in un giorno tanto speciale?

Un’attività che molti prediligono è la festa all inclusive: si tratta di solito di una cena in una sala o in un locale molto grande, che a un prezzo stracciatissimo, di solito si aggira tra i 90 e i 120€, asssicura di offrirvi intrattenimento per tutta la serata, dal buffet al dopocena, e nel pacchetto sono sempre inclusi almeno due o tre piani occupati da dj diversi per accontentare un po’ tutti.
Inutile dire che per accaparrarsi questi biglietti dovete prenotare entro fine Ottobre e che secondo la mia personale opinione, il gioco non vale la candela. Cos’è allora che va per la maggiore in questa città strampalata? La comodità: andare a una festa in casa o organizzarne una, in un’atmosfera rilassata e informale, invitando amici e conoscenti, dove ognuno cucina qualcosa e tutti interagiscono tra qualche chiacchiera, un brindisi e un dj-set improvvisato.

Persino una come Ilona Scholl, consacrata ristoratrice dell’anno per il 2017, consiglia di ospitare pochi amici a casa, di invitare solo persone che si ha davvero voglia di vedere e se si ha intenzione di coccolare gli ospiti, meglio optare per un menù semplice, con ingredienti di qualità e ricette che conosciamo.
Insomma perché dannarsi a cercare la festa “giusta”: San Silvestro arriva sempre ammantato di aspettative decisamente troppo alte, che spesso vengono deluse, a meno che non si scelga la compagnia più che la festa. Semplifichiamo, allora. I cenoni delle commedie di Natale sono ben più che passati di moda, senza contare che nessuno ne ha mai davvero avuto voglia.
Dimenticavo, una piccola dritta per gli amanti dei clubs berlinesi più famosi: a ballare si va, più che la notte del 31, la mattina del primo dell’anno.
Per quanto riguarda la grandissima e tradizionale festa che si terrà presso la porta di Brandeburgo e le indicazioni sulle varie opzioni che la capitale tedesca offre, ne trovate alcune qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here