di Gabriella Di Cagno

La guerra dei Cafoni” è un film del 2017, dei registi pugliesi Davide Barletti e Lorenzo Conte, tratto dal romanzo omonimo (ed. minimum fax 2008) dello scrittore ed autore radiofonico Carlo D’Amicis (Taranto, 1964), il quale ha anche collaborato alla sceneggiatura. Il libro ha partecipato al Premio Strega 2008.

La narrazione cinematografica si basa su di un romanzo con spunti autobiografici, ma il campo si allarga a temi generazionali e storici.

Estate 1975: l’ambientazione nel luogo inesistente di Torrematta suggerisce una località situata nel Salento, su quella magnifica costa fra il brindisino e il leccese, che ogni estate attira villeggianti e turisti. Le immagini più suggestive sono quelle delle riprese effettuate nella riserva naturale di Torre Guaceto e Le Cesine.

Qui, in un contesto selvaggio e non controllato dalla presenza adulta, si confrontano ogni estate due bande rivali: i ricchi villeggianti ed i cafoni, i “figli della terra”, ovvero dei contadini e pescatori del luogo. Fino a quando, un’estate, i cafoni non decidono di ribellarsi, e da questa sfida nasce una vera e propria guerra tra bande rivali, ciascuna desiderosa di affermare il proprio dominio territoriale ma anche la propria identità.

A capo dei due schieramenti si fronteggiano il ricco Angelo Conteduca, che si fa chiamare Francisco Marinho (come il terzino del Brasile ai Mondiali del 1974), detto Maligno dai nemici, e il plebeo Scaleno.

La guerra avrà il suo apice con l’intromissione di un personaggio detto Cuggino, che cerca di guidare la violenza adolescenziale dei cafoni verso un’azione predatoria di stampo malavitoso, portandola oltre i suoi naturali limiti.

Al centro della storia, come simbolico snodo letterario, sta la relazione sentimentale sbocciata fra il capo dei ricchi e la “cafona” Mela, che mette in crisi la coerenza di Francisco Marinho e lo traghetta, attraverso il confronto con l’altro sesso, verso l’età adulta.

Una metafora del conflitto di classe, un omaggio a un periodo storico che della violenza fece azione epica, un canto all’età dell’adolescenza.

cinema

L’impiego del linguaggio dialettale (misto fra barese e salentino) rafforza il lato realistico ed in un certo senso accomuna i protagonisti, impersonati da ventiquattro adolescenti alla loro prima esperienza sul set. Per due mesi, questi ragazzi pugliesi tra gli 11 e i 17 anni hanno trascorso il loro tempo in totale immersione nel set di produzione del film, lontani dalle famiglie e dalla loro vita quotidiana. L’esperienza del set per loro è stata analoga a quella di un laboratorio teatrale, con la sua valenza di totale coinvolgimento drammaturgico.

Questo deve aver contribuito non poco alla “credibilità” dei loro personaggi.

Distribuito da Ismaele Film, prodotto da minimum fax media con il contributo della Apulia Film Commission, il film è vincitore della XVII edizione del Festival Internazionale del Cinema di Frontiera a Marzamemi.

A Berlino arriva, in première ed unica proiezione, grazie all’accordo tra Apulier in Berlin www.apulierinberlin.org e Rai Trade, accompagnato dal regista Davide Barletti, dal fotografo di scena Maurizio Buttazzo  e dallo scrittore Carlo D’Amicis, che lo presentano al Babylon Mitte.

Il film verrà proiettato in italiano, con sottotitoli in inglese. Dopo il film (90 min.) gli ospiti dialogheranno in italiano e in tedesco con Mara Martinoli (curatrice della rassegna CineAperitivo) e Daniela Placato.

In parallelo, nella sala ovale del cinema è esposta una mostra fotografica con le belle immagini di scena di Maurizio Buttazzo e Andrea Ciccarese. Il film è stato candidato al Nastro d’argento per la fotografia.

La serata sarà accompagnata da un aperitivo a base di prodotti pugliesi, importati per l’occasione dalla associazione Apulier in Berlin, organizzatrice dell’evento, nel più ampio contesto delle attività di promozione della cultura regionale a Berlino.

Trovate tutte le informazioni all’interno dell’evento Facebook ufficiale

Ulteriori indicazioni

Dove
BABYLON Mitte (Rosa-Luxemburg-Str. 30, 10178  BERLIN)

Quando
domenica 17 dicembre 2017 ore 16:00

Trailer ufficiale del film

Aperitivo pugliese a cura di Apulier in Berlin

Il buffet comprende un bicchiere di vino accompagnato da orecchiette, taralli, olive, focaccia e bruschette.
Il biglietto costa 9 Euro e include film e aperitivo.

Immagini e referenze

Foto Maurizio Buttazzo e Andrea Ciccarese ©