lutero

di Arianna Tomaelo

Correva l’anno 1517, e un giovane Martin Lutero, ex frate agostiniano, metteva in discussione agli occhi del mondo moderno l’autorità morale della Chiesa di Roma, contestandone principi e valori.
Lutero scrisse 95 tesi aventi come oggetto le indulgenze e l’opera della Chiesa, che affisse alle porte della cattedrale di Wittemberg il 31 ottobre.
Subito venne invitato da Papa Leone X e da altre autorità temporali a ritrattare le sue dichiarazioni, dove Lutero additava tra le altre cose la mancanza del sacerdozio universale e la denuncia al sistema delle indulgenze, due pilastri fondamentali che reggevano il dominio della Santa Sede sull’ignoranza del popolo incolto e analfabeta.
Lutero non ritrattò, e nel 1520 venne scomunicato dalla Chiesa Cattolica.
Questo non fu che l’inizio della rottura dell’egemonia della Sacra Sede: moltissimi in Europa reagirono cogliendo le riflessioni di Lutero e dando vita alla propria corrente religiosa.

Oggi, 31 ottobre 2017, la Germania celebra i 500 anni da quel giorno che segnò la storia, organizzando in diverse città tedesche manifestazioni per rievocare questo grande passaggio nella linea del tempo, durante tutto il mese di ottobre e novembre: mostre ed esibizioni temporanee nei musei, visite guidate nelle città che segnarono le tappe della Riforma Protestante, e molto altro. Se siete appassionati di viaggi in Germania, vi basterà poi prendere una cartina e andare alla ricerca di tutte le città relazionate con Lutero e visitarla: ognuna di esse nasconde delle bellezze davvero uniche. Qui di seguito qualche idea:

  1. Eisleben, città situata nel Land della Sassonia, dette i natali a Lutero, e al tempo stesso fu il suo letto di morte: qui si possono visitare diverse chiese che ripercorrono la storia di Lutero, attraverso il percorso “Lutherweg Eisleben” che collega tutti i luoghi luterani con installazioni artistiche.
  2. Allstedt, sempre in Sassonia, la città dove Lutero celebrò la prima messa in tedesco, la lingua volgare, anziché in latino, come voleva la Chiesa di Roma. Vi sono al momento diverse mostre nella fortezza e nel castello di Allstedt.
  3. Lipisia, a sole due ora da Berlino, rappresenta un altro importante punto cardinale: qui la chiesa di San Tommaso ospita ancora oggi il Thomanerchor, un coro di voci bianche molto esclusivo e invidiato in tutto il mondo dal 1212. In questa città c’è davvero molto da visitare: il museo delle arti figurative, che espone delle rappresentazioni contemporanee inerenti a Lutero; il ristorante storico Auerbachs Keller, frequentato assiduamente da Goethe; il castello di Pleißenburg, in cui Lutero discusse le sue tesi con i messi papali durante la Disputa di Lipsia del 1519 (venne distrutto, ma sulle macerie venne poi edificato nel 1899 il nuovo municipio)
  4. Weimar, in Turingia, nota non solo per i soggiorni di Lutero tra il 1518 e il 1540, ma anche per il suo ruolo storico-politico nel 1900. Qui è possibile visitare la chiesa tardogotica dedicata ai Santi Pietro e Paolo, mentre all’interno del castello cittadino, patrimonio dell’UNESCO, si trova il famoso ritratto “Junker Jörg alias Martin Lutero“.
  5. Norimberga, in Baviera, famosa purtroppo anche per il processo del ’45-’46, è in realtà una città meravigliosa, che nella storia della Riforma Luterana segna un passaggio particolarmente importante in quanto qui nel 1532 venne siglata la Pace di Norimberga, con cui si pose fine alla messa al bando dei protestanti nell’Impero germanico. Ospita molti siti storici imperdibili, tra cui il castello imperiale.

Queste sono solo alcune idee, ma le città che potete visitare per conoscere più a fondo la storia della Germania e in particolare del padre della riforma protestante sono davvero tantissime.
Che dire, buon viaggio nella storia!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here