“Christoph 31” in decollo dalla Los-Angeles-Platz (Charlottenburg)

Testo e fotografie © Lorenzo Barsotti

In 30 anni di attività, nessuno in Europa ha fatto meglio di lui. Festa grande per “Christoph 31”, l’elisoccorso di Berlino basato presso il policlinico universitario Benjamin Franklin, a Lichterfelde.
Il servizio, gestito da ADAC Luftrettung e partito il 13 ottobre 1987, ha compiuto più di 70.000 missioni e ha visto avvicendarsi macchine diverse nel corso della sua storia.
Nel 2001, infatti, l’attuale Eurocopter EC 135 ha preso il posto del vecchio Bölkow Bo 105, oggi esposto a gate guardian presso il Feuerwehrmuseum Berlin, nel quartiere di Tegel.

“Christoph 31” in decollo presso Unfallkrankenhaus Berlin (Biesdorf)
“Christoph Berlin” in atterraggio presso Unfallkrankenhaus Berlin (Biesdorf)

Il nuovo elicottero ha mantenuto comunque gli stessi incarichi del suo predecessore, compreso il nome che deriva da San Cristoforo, il patrono dei viaggiatori. Nella capitale tedesca sono presenti due servizi: l’elisoccorso giallo ADAC e quello rosso e bianco della DRF Luftrettung, “Christoph Berlin“.
Nella maggior parte dei casi, le due unità di soccorso vengono allertate per gravi emergenze sanitarie, quando persone in pericolo di vita hanno bisogno di un intervento immediato. È la centrale operativa dei vigili del fuoco che, dopo una chiamata di emergenza, prende la decisione di utilizzare l’elisoccorso in caso di necessità.