Rügen photo

di Alessia Del Vigo

Se tutti i tedeschi della ex Repubblica Democratica Tedesca hanno visitato le principali città della ex Repubblica Federale dell’ovest, non si può dire lo stesso a parti inverse e questo è un peccato. È un peccato perché le regioni della Germania orientale offrono alla vista paesaggi e borghi mozzafiato, spesso, purtroppo, dimenticati.

Andiamo a vederne alcuni.

Le bianche scogliere di Rügen

Chi ha un minimo di confidenza con la storia dell’arte già ne ha sentito parlare Come dimenticare i magnifici quadri di Kaspar David Friedrich e le sue rappresentazioni quasi fotografiche delle scogliere di Rügen? Questa magnifica isola, la più grande del Paese, si trova nel mar Baltico, nel nord della Germania orientale.

Il porto di Potsdam (Brandeburgo)

Quando si visita Berlino Potsdam è quasi una tappa fissa. La splendida cittadina a circa 50 minuti dal centro di Berlino è nota, tra le altre cose, anche per la sua piccola reggia in stile francese. Pochi sanno però che c’è a Potsdam c’è anche un porto, che vale decisamente la pena di vedere.

La città vecchia di Dresda (Sassonia)

Il centro storico di Dresda, protetto per secoli dalla sua cinta muraria, offre la vista di edifici di incredibile valore, costruiti nelle diverse epoche e segno delle diverse fasi di sviluppo della città. Per il resto la città risulta molto moderna, a seguito dei pesanti bombardamenti subito durante la seconda guerra mondiale.

Le grotte di Saalfeld in Turingia

Le grotte di stalattiti di Saalfeld sono in grado di affascinare grandi e piccini grazie allo spettacolo della natura che racchiudono. Insieme a un museo geologico e con la possibilità di effettuare escursioni a tema, le grotte di Saalfeld si confermano una meta da visitare assolutamente, nella regione della Turingia.

Uckermark (Brandeburgo)

A nord di Berlino, al confine con la Polonia, questa regione è un vero e proprio gioiello della natura. Area di antica formazione, con esempi di architettura antica, dall’età del bronzo alla prima fase medievale, la Uckermark è poco densamente popolata. La regione è inoltre ricca di laghi, oltre 400, e offre un panorama incredibilmente affascinante, un’atmosfera rilassante e la possibilità di fare escursioni.

Il castello di Schwerin

Situato sull’isola che ospita il centro storico della città di Schwerin, il castello si presenta come un monumento cresciuto nel corso dei secoli. La sua primissima formazione, ovvero la forma ad anello, rimanda alla cinta muraria di un borgo slavo fondato nel 965, nella prima fase della storia medievale. La formazione attuale, invece, deve il suo aspetto alle modifiche progettate tra il 1845 e il 1857 da una squadra di architetti. Ancora oggi è la più imponente residenza dell’intera Pomerania anteriore.

Quedlinburg in Sassonia-Anhalt

Patrimonio UNESCO da venticinque anni, la città antica e il castello di Quedlinburg sono un vero e proprio fiore all’occhiello della regione, che vanta architetture splendide e antiche, dal profondo valore storico.

Elbsandsteingebirge

Una montagna di media dimensione fatta di pietre sabbiose che si divide tra la Germania e la Repubblica Ceca. La parte tedesca è nota come Svizzera tedesca, quella ceca come Svizzera boema. Parliamo di 700 km2 di estensione per un’altezza non superiore ai 723 metri sopra il livello del mare. Un panorama mozzafiato.

Il parco Fürst Pückler in Sassonia

Deve il suo nome al suo fondatore Hermann, principe di Pückler-Muskau, e risulta essere, grazie ai suoi 830 ettari, il più grande parco dell’Europa centrale. Si divide tra la città di Bad Muskau, in Sassonia, e quella di Łęknica, in Polonia. Le due parti del parco sono collegate attraverso ponti e l’attrazione principale è lo splendido castello di Muskau.

Abbenrode in Sassonia-Anhalt

La Sassonia-Anhalt sembra offrire il maggior numero di scorci e panorami incomparabili. Uno di essi è quello offerto da Abbenrode, un villaggio sulla montagna Harz. Potrete in questo modo esplorare la seconda catena montuosa tedesca.

Vi può interessare anche: le 10 migliori location vicino a Berlino da visitare in estate