deutsch hund photo
Photo by DerPoschist©

Paese che vai usanze che trovi. E soprattutto leggi. Se infatti venite da un altro Paese e nel trasloco non avete intenzione di separarvi dal vostro amato animale da compagnia, bisogna fare attenzione alle norme. La Germania come al solito non scherza e ha una serie di norme che interessano cani e gatti stranieri. Come dire, anche loro sono immigrati.

Ecco, alcune informazioni su cosa è necessario fare per assicurarsi di avere tutto in regola.

Prima cosa: l’Anmeldung che certifica razza e proprietario. Vi verrà fornito un codice che verrà posto sulla pettorina o collare per identificare l’animale, da qui scatta la regola sulle diverse razze, ovvero alcune pagano una tassa annuale minima altri invece purtroppo saranno identificati come cani pericolosi. Quest’ultimi sono:

Pitbull terrier
American Staffordshire terrier
Staffordshire bull terrier
Bull terrier

Alano
American bulldog
Bullmastiff
Cane corso
Dogo argentino
Dogue de Bordeaux
Fila Brazileiro
Mastiff
Mastin Espanol
Mastino Napoletano
Pitbull bandog
Perro de presa Canario
Perro de presa Mallorquin
Rhodesian ridgeback
Tosa Inu

Attenzione, perchè a questi vanno aggiunti tutti i loro incroci.

Inoltre, è molto importante che sappiate che questi cani non possono essere importati in Germania se viene fatto, possono solo per 4 settimane con relativo passaporto e certificato di idoneità di carattere.

Se si decidesse di acquistare una delle seguenti razze occorre invece fare un test del cane nel comune di residenza per verificare il potenziale livello di aggressività e pagare una tasse che ammonta a 95 euro al mese. Questo per quanto riguarda l’Assia, perchè la legislazione varia da Land a Land. Nel nord del paese per esempio non esiste una distinzione tra le razze.

Per i gatti non ci sono distinzioni di razza, vale però la regola dell’Anmeldung.

Per informazioni riguardo il comune di Francoforte, è possibile visitare il sito.

[Fra.Mag]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!