cocktail party photo
Photo by Kent Wang©

Dopo Londra, Milano, Barcellona, Amsterdam e Parigi, anche a Berlino sembra essere in via di rapida diffusione The Inner Circle, la nuova applicazione per incontri caratterizzata dal fatto di aggregare solo persone dalla vocazione “elitaria”. Non tutti, infatti, possono avere accesso a questo database di incontri, che seleziona i suoi iscritti analizzando i profili LinkedIn degli aspiranti e dichiarando di puntare “più alla qualitá che alla quantitá”.
L’accesso alla community sembra essere riservato a quella sfera di professionisti, creativi o businessmen, appartenenti a una scena cosiddetta upper class e interessati agli eventi esclusivi che la piattaforma organizza a cadenza regolare, come ad esempio il torneo di polo che si è tenuto sabato scorso a Richmond, a sud-ovest di Londra. Proprio grazie a queste iniziative a pagamento e a una versione premium dell’applicazione, la compagnia ottiene quella copertura economica che poi diventa la base per sviluppare il progetto.

Dopo una partenza poco entusiasmante nella capitale tedesca, che quasi aveva fatto supporre che Berlino potesse non essere la cittá adatta, l’applicazione pare aver innescato finalmente la marcia giusta, almeno stando alle dichiarazioni di uno dei due creatori della piattaforma, Michael Krayenhoff. L’imprenditore sostiene infatti che al momento la community conti 6000 membri e prevede di arrivare a 20.000 per la fine di ottobre. “The Inner Circle” sembra riscuotere successo soprattutto tra i designer, gli architetti, i fondatori di startup (quelli della scena tech, soprattutto), i professionisti del marketing e della tutela dell’ambiente.
Secondo gli sviluppatori dell’applicazione, che registra circa 125.000 utilizzatori e 110.000 in attesa su una waiting list, “The Inner Circle” si distingue da altre dating app come ad esempio Tinder ed Happn per il fatto di condividere più informazioni rilevanti.
Sempre secondo Krayenhoff l’applicazione è destinata a “una ristretta cerchia di single stimolanti e ambiziosi”, caratterizzati dal fatto di avere successo nel lavoro e la capacitá di assaporare appieno il “gusto dellla vita”. Il profilo sociale richiesto, insomma, per quanto variamente declinato, è inevitabilmente alto-borghese o comunque destinato a diventarlo.
Diffuso ormai in tutta Europa “The Inner Circle” è pronto per il suo debutto negli Stati Uniti. Il 12 ottobre verrà infatti lanciato anche nella cittá di New York.