tegel photo
Photo by Skley

Una protesta dei tassisti potrebbe bloccare l’aeroporto di Tegel, lunedì 9 maggio, disagi previsti per i passeggeri in arrivo e partenza.

I tassisti berlinesi hanno infatti in programma di non far arrivare i passeggeri all’esterno dell’aeroporto, come prescritto dal regolamento per i taxi, ma di arrivare direttamente di fronte ai terminal A, B, C, D ed E, congestionando in questo modo le rampe di accesso dell’aeroporto.

I motivi della protesta, che inizierà alle 7.00 del mattino, si legano a un contrasto tra Berlin Taxirunde e la società aeroportuale, responsabile, a detta di chi aderisce, di aver ignorato le segnalazioni del sindacato dei tassisti, che da tempo denuncia chi non rispetta le regole e truffa i passeggeri. Alcuni tassisti, infatti, ignorano costantemente l’ordinanza che prescrive la fermata obbligatoria all’esterno dell’aeroporto e vanno a prendere i passeggeri direttamente al terminal, spesso approfittando dell’ignoranza dei turisti e chiedendo cifre esorbitanti per il tragitto da Tegel al centro (fino a 150 euro). Secondo Berlin Taxirunde le  truffe  segnalate da alberghi e turisti sono cresciute negli anni ma sono state ignorate dalle autorità competenti.

Da qui la protesta dei tassisti “regolari”, che subiscono disagi che non hanno contribuito a creare e chiedono quindi tutela effettiva, preparandosi a passare all’azione.

Le rampe di accesso, tuttavia, non saranno interamente bloccate. Autobus e auto private saranno comunque in grado di passare dai tassisti, ma è previsto che i tempi di attesa saranno più lunghi e decisamente più congestionato il tratto autostradale che collega la città all’aeroporto.