Zeit ist Geld, time is money, il tempo è denaro!

Ci sono proverbi che appartengono ad una cultura e ne sono lo specchio, altri invece sono più diffusi e riflettono una saggezza umana universale.
Sicuramente tra questi ultimi ci sono quelli che riguardano appunto il concetto del tempo.

 

Mein einziger Feind ist die ZeitIl mio unico nemico è il tempo, diceva spesso Charlie Chaplin.

Non è vero che abbiamo poco tempo: la verità è che ne perdiamo molto, scriveva invece Seneca Es ist nicht zu wenig Zeit, die wir haben, sondern es ist zu viel Zeit, die wir nicht nutzen.

Secondo un proverbio cinese Zaudern ist der Dieb der Zeit il tergiversare è il vero ladro del tempo.

Sicuramente il tempo è il bene più prezioso e non lo si può comprare con il denaro, come recita un proverbio ebraicoDie Zeit ist das kostbarste Gut, man kann sie für Geld nicht kaufen.

 

Il tempo voladie Zeit wird knapp.

La gatta frettolosa fece i gattini ciechiGut Ding will Weile haben.

Chi presto decide talvolta più presto si penteWer schnell entscheidet, bereut manchmal noch schneller.

Chi tardi arriva male alloggia Wer nicht kommt zur rechten Zeit, der muss nehmen was übrig bleibt.

Ciò che presto nasce presto muoreWas schnell entsteht, vergeht schnell.

 

Così come gli aspetti negativi, anche i lati positivi si ritrovano nella saggezza popolare:

Il tempo è un gran medicoDie Zeit heilt alle Wunden.

Kommt Zeit, kommt Ratla notte porta consiglio.

Vi saluto e vi lascio con questa massima di Igor Stravinsky:

Ich hab’ keine Zeit, mich zu beeilen – Non ho tempo per avere fretta

Charlie Chaplin photo
Photo by twm1340
Featured Image by geralt 

 

sabee lanz

Sabina Lanzoni: Ancora oggi mia madre ama raccontare che la mia propensione per la lingua tedesca si intuiva già durante le nostre prime vacanze al mare. Pare infatti che, fin da piccola, amassi inventare parole dal suono germanofilo, ma ahimè totalmente incomprensibili anche ai bambini tedeschi della riviera adriatica della metà degli anni ’70. Fortunatamente la maturità linguistica ha supplito tale lacuna e l’estate seguente la caduta del muro ho vissuto il mio primo periodo berlinese. Dagli anni dell’università (Dams, con indirizzo storia del cinema…tedesco, na klar!) ho sempre continuato a frequentare ed amare la città nel suo costante divenire.

Jut, ovvero gut in dialetto berlinese, vuole essere un piccola rubrica per condividere proverbi e modi di dire, nella doppia versione italiano-tedesca, sia per il puro piacere della
conoscenza della lingua e sia per offrire una buona risposta quando serve.
A buon intenditore poche parole… dem Kenner reichen wenige Worte.