OLYMPUS DIGITAL CAMERA
© Wiki Commons

L’ex aeroporto di Tempelhof potrebbe ospitare migliaia di rifugiati. La decisione arriva dal Senato di Berlino, il quale si sta adoperando per rendere i locali dell’attuale parco, agibili ad ospitare i centinai di rifugiati che continuano ad arrivare nella capitale. Impresa non facile, dato che ad ora, le condizioni delle strutture non sono “a norma”, ma l’emergenza è grande, lo sappiamo tutti, e dunque bisogna agire. L’inverno sta arrivando – e anche piuttosto velocemente – i rifugiati non possono continuare a dormire nel parco.

Tempelhof_Terminal_B
© Wiki Commons

Si sta lavorando sugli Hangar I e II, i quali dovrebbero riuscire a contenere sulle 1.200 persone. La permanenza non dovrebbe, ad ogni modo, essere più lunga di due giorni, tempo stimato a fare i primi controllori, a registrare gli arrivati e a spostarli in strutture più regolari.

Saranno garantite, all’interno delle strutture dell’ex aeroporto, distribuzione di cibo, strutture igieniche e cure mediche. Come ben sappiamo sono molti i bambini e gli anziani che passano disperatamente i confini, affrontando talvolta viaggi a condizioni estreme.