11406180_762876137165969_1367145271551574557_o
© Claudia is on the sofa

Nato da un’idea di Nora Cavaccini e da un’iniziale collaborazione con il collettivo Theater am Tish e con il Mica moca Project, HAUS è un progetto di teatro e di concerti ospitati in un Altbau nel quartiere Mitte. Saltuariamente la casa, abitazione usualmente privata, apre le porte per accogliere un pubblico di 30 persone, di volta  in volta diverso e internazionale.

L’idea alla base del progetto è quella di accorciare le distanze tra gli artisti e coloro che assistono agli spettacoli. Chi si esibisce, oltre a farlo a stretta vicinanza con il pubblico, è inoltre posto davanti alla sfida di adattarsi e muoversi in un ambiente del tutto domestico, benché, per sua struttura, scenografico.

HAUS consta infatti di un ampio spazio separato da una porta in legno e vetri, che crea come un proscenio naturale. Gli oggetti che arredano la casa, inoltre, sono ripresi, spostati, riutilizzati dai performer stessi, entrando di diritto all’interno delle esibizioni e nella scena.

Il clima è intimo e confortevole e l’intenzione è anche quella di creare i presupposti affinché, a fine spettacolo, pubblico e performers possano confrontarsi, magari con un bicchiere di vino in mano, sollecitando così lo scambio di opinioni e l’incontro tra le persone.

11138067_1641024906128686_7704878529446286281_n
Riki Razo © Small World Collective

In quasi due anni di progetto, si sono esibiti presso HAUS artisti e compagnie diverse*,  con alcuni ospiti d’eccezione (nel panorama italiano) quali Dente, i Perturbazione, e Andrea Appino. Questi ultimi concerti sono stati realizzati nell’ambito di una collaborazione con Il Mitte e la Megaherz Booking di Ercole Gentile.

Proprio sotto il segno di una nuova cooperazione in questo senso, il prossimo venerdì (3 Luglio) avrà luogo la serata Collective is on the sofa.

Una serata di musica acustica, in cui si alterneranno i Small World Collective e Claudia is on the Sofa.

Il primo è un collettivo di musicisti di nazionalità diverse, ma tutti residenti a Berlino, tra cui il torinese Matteo Tambussi (chitarra e voce). Il gruppo sarà presente con 4 elementi, tra cui anche Johnathan C Judd, creatore del collettivo (banjo e voce), Guglielmo Rumore (percussionista che utilizza secchi e altro materiale per le sue sonorità) e la cantante Ulika.

Claudia is on the sofa è invece la bresciana Claudia Ferretti, presenza significativa nel  panorama del cantautorato rock/folk al femminile. Autrice di ballate a “stelle e strisce” quella di Claudia è una voce in grado di rievocare l’America e che invita ad abbandonarsi a suggestioni musicali pur se comodamente adagiati sul divano di casa.

Il costo del biglietto è di 7 euro. I posti, come sempre nel progetto HAUS, sono limitati.

Chiunque voglia partecipare può farlo solo previa prenotazione scrivendo all’indirizzo: [email protected]. Si riceverà conferma della prenotazione effettuata e tutte le indicazioni (indirizzo incluso) per raggiungere la casa.

Si fa inoltre presente che, prima e dopo lo spettacolo, sarà possibile effettuare un piccolo aperitivo.

Collective is on the sofa, 3 luglio 2015, ore 20:00

Evento Facebook

HAUS Facebook Page

*Theater am Tish (Eneko Sanz, Amor Schumacher, Marina Rodriguez); Noblesse Oblige/ Femme Façade; Maria Laura Ronzoni; Carlo Loiudice & Vito de Girloamo; Lea Barletti & Werner Waas; Sara Ercoli; Uli Plessmann; Fernando Perez; Matteo Alemanno; Marialuisa Capurso, Edith Steyer; Hui-Chun Lin; Dente; I Perturbazione; Andrea Appino.